Un dolce ai legumi: i Cuscinetti lucani

Cucina
Articolo di , 16 Dic 2020

 

Il Sud Italia è ricco di ricette, soprattutto per le “feste comandate”. Per le tavole natalizie vengono fatti per lo più con dei tipici prodotti autunnali che potrebbero non attirare per le loro origini piuttosto semplici ed essenziali. Ma, aggiungendoci del cacao e una spolverata di zucchero a velo, sono capaci di far ricredere anche i palati più fini.

 

Avete mai sentito di dolci a base di crema di ceci? Lupus in fabula: si chiamano cuscinetti e sono tipici della Basilicata, la cui economia agropastorale ha determinato da sempre la creazione di gustosissime ricette dal sapore antico e piuttosto rustico.

 

I cuscinetti sono una sorta di calzoncelli, altro cavallo di battaglia delle feste natalizie lucane. Si caratterizzano però per un ripieno a base di ceci bolliti, piuttosto che di castagne. A questi, poi, si aggiungono lo zucchero e il cioccolato che rendono tutto più goloso! Sembra un abbinamento assurdo? Non resta che provarli per togliersi la curiosità.

 

La ricetta

Ingredienti

Ripieno:

  • 1/2 kg di ceci
  • 50 g di caco amaro
  • 100 g di zucchero (oppure miele)
  • la buccia grattugiata di un’arancia
  • liquore aromatico dolce
  • caffè

Sfoglia:

  • 1/2 kg di farina
  • 100 g di zucchero
  • 3 uova
  • 100 g di sugna (oppure burro)
  • 250 g di vino bianco
  • un pizzico di sale

La preparazione

Metti la farina su una spianatoia, creando una fontana al centro dove aggiungi lo zucchero, il sale, la sugna o il burro, e le uova. Impasta portando piccole quantità di farina dai lati verso il centro della fontana e versando il vino poco alla volta, fino a formare un panetto della giusta consistenza. Coprilo e lascialo riposare un paio d’ore.

 

Ora puoi dedicarti al ripieno: se usi i ceci secchi, lasciali a bagno per 12 ore. Quindi procedi alla lessatura. Scolali bene e frullali. Infine, aggiungi tutti gli altri ingredienti fino a formare una crema compatta.

 

La pasta è pronta: stendila, fino ad ottenere una sfoglia sottile, utilizzando un mattarello o una macchina per la pasta. Taglia dei dischi, dei quadrati o qualsiasi altra forma non troppo grande a tuo piacimento. Poi al centro, con un cucchiaino, disponi la crema di ceci. Chiudi bene i bordi, sigillandoli con una forchetta.

 

Finito di assemblare i dolcetti, li puoi cuocere friggendoli in abbondante olio extra vergine d’oliva, alla maniera classica, o al forno per un dolcetto più leggero. In entrambi i casi non ci sono tempi di cottura predeterminati. Indicativamente sono pronti quando assumono un colore ben dorato.

 

Lasciali raffreddare e poi aggiungi una spolverata di zucchero a velo.

 

Buon appetito!

 

Photo credits: Sapori lucani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...