To live, il nuovo bar ristorante di Posillipo: relax, agio e ristoro per sentirsi a casa

La collina di Posillipo ospiterà "To live": un locale dal concept rivoluzionario, che mescola relax e ristorazione.

Napoli in tasca
Articolo di , 13 Giu 2024
474

Benvenuti in un nuovo racconto di vita: si chiama “To Live”, il neonato ristorante & bar sulla collina di Posillipo, un luogo di relax e tempo lento, di agio e ristoro dei sensi. Easy, slow & comfort ovvero: uno spazio in cui sentirsi a casa, percepire il privilegio del tempo e di una zona di evasione, sosta e benessere.

To live: cocktail bar, ristorante, cafè room, casa tua

Il nuovo locale sulla collina di Posillipo non è solo cafè room, non solo lunch break, non solo cocktail bar, non solo fine dining: “To live” è un vero e proprio contenitore di momenti e outlet ristorativi. Un’esperienza di quiete, un’accoglienza amichevole, un social table, un viaggio nel design, un book&magazine corner, un dehor nel verde, una fuga dal centro città. Godere il lusso del silenzio, degustare il convivio, nutrire il tempo libero, vivere appetiti culturali, soddisfare la fame di momenti cadenzati, assaporare il bouquet della musica in sordina, brindare a un incontro tra luci e colori familiari, ambienti e complementi confortevoli.

La Mostra D'Oltremare si trasforma nel regno di Alice in Wonderland con "Lost Inside You"

150 i metri quadri interni e 200 quelli dedicati alla terrazza: “To Live” accoglie ogni senso e promette di coccolare il palato. Come? Le seduzioni gastronomiche di Eduardo Estatico, la selezione dei caffè, la lista vini ben disegnata e una mixology competente le linee guida di questo nuovo spazio esperienziale, che per sette giorni dalla colazione al dopocena saprà ospitare e sorprendere chiunque desideri astrarsi dall’ordinario per una pausa di benessere gustativo. Quattro sono i momenti articolati in modo diversificato ma connesso al tempo stesso: danno enfasi a ciascun comparto, distinto per fasce orarie, e offrono sempre all’ospite del To Live uno spazio di sosta accogliente per tutta la durata della giornata.

COLAZIONE
Il To live Breakfast dalle 7 alle 11 del mattino dà il benvenuto in un’atmosfera calda e cordiale per godere di un’ampia colazione fatta di preparazioni artigianali dal dolce al salato, capaci di sorprendere e ammaliare ogni ospite come in un albergo a cinque stelle. Curata in ogni dettaglio, l’esperienza breakfast si basa su una proposta ispirata alla tradizione locale ma al tempo stesso prende spunto da quella continentale e internazionale, unendo la matrice fortemente artigianale a quella “solidale”: i gustosi lievitati, dai croissant alle brioches, vengono infatti preparati secondo la ricetta dello chef Estatico nei laboratori del Carcere di Nisida, un sodalizio voluto dalla proprietà per dare spazio e voce alla professionalità e le potenzialità delle strutture nell’Istituto penitenziario minorile.

PRANZO
La pausa pranzo è servita dalle 12 alle 15, dando vita al To Live Bistrot, che offre l’opportunità del lunch in un’atmosfera familiare e rilassata con protagonisti i piatti della cucina tradizionale campana, quali la pasta e piselli freschi o la pasta e fagioli di Controne; spazio anche a fresche insalate, dalla Nizzarda alla Caesar sempre nel rispetto della stagionalità; per chi invece dispone di una pausa più breve ma non meno golosa la proposta è un club sandwich firmato Eduardo Estatico.

COCKTAIL & TAPAS
Lo scenario cambia col calar del sole e s’incontra il To Live Cocktail Bar, che si veste dalle 18 alle 21 con toni più caldi e unisce l’aspetto esclusivo a quello inclusivo. La proposta si avvale di un menù di tapas che accompagnano cocktail e vini come momento di relax e condivisione. La beverage list si muove tra cocktail che alternano grandi classici da “rispolverare” e moderni signature, i quali al momento del servizio vengono affiancati da una cartolina raffigurante i “luoghi” raccontati nel drink attraverso elementi identificativi. Anche la lista vini si orienta con attenzione al territorio campano, ampliando l’offerta con una peculiare selezione rivolta a piccoli artigiani del territorio italiano e internazionale, affiancata da un’altra dedicata agli champagne francesi.

CENA
Riguardo il momento cena, dalle 20 alle 24 si entra nel To Live Dining by Estatico, la cui offerta gastronomica diventa fluida e confortevole. Quella proposta è una cucina mediterranea d’autore, autentica e nostrana, di impronta e gusto italiani e di matrice veracemente partenopea, dove la terra e il mare si intrecciano in un continuo scambio, lasciando modo all’ospite di riportare alla mente e ripercorrere i sapori della tavola di casa ma anche di viaggiare alla scoperta di una nuova espressione della tradizione culinaria napoletana, frutto della continua ricerca di chef Estatico. Tre i menù di degustazione: Vegetariano, Classico ed Evoluzione.

Eduardo Estatico
Appassionato già da bambino ai precetti delle nonne, che gli insegnano la memoria del gusto nella cucina napoletana, si forma tra Italia e Stati Uniti con pit-stop giovanili importanti come l’Accademia Alma di Gualtiero Marchesi a Colorno, poi La Peca di Lonigo dei fratelli Portinari, L’Acquerello di Fagnano Olona di Silvio Salmoiraghi e La Locanda di Bu a Nusco da Antonio Pisaniello. Arriva poi il primo incarico da chef presso Casa del Nonno 13 a Mercato San Severino. A seguire il Boscolo Aleph (oggi Hilton) di Roma e l’approdo al J.K. Place di Capri, dove in sette stagioni mette a punto la sua visione di “cucina d’autore mediterranea”, in cui trae ispirazioni dal passato rendendo inedite ricette della tradizione.

Nel 2018 rientra a Napoli dove dapprima cura l’apertura delle cucine al Britannique Hotel by Hilton e successivamente si sposta in Penisola Sorrentina come executive al Maxi dell’Hotel Capo La Gala di Vico Equense. Nell’autunno 2023 decide di raccoglie la sfida per la riapertura di uno storico locale di Napoli, La Mela, dove mette in campo un nuovo format di fusion mediterranea a servizio del cocktail bar. Da giugno 2024 inizia il nuovo percorso di Executive Chef al To Live di via Orazio. Estatico è membro di Chic (Charming Italian Chef) dal 2015, sommelier Ais, collezionista di oltre 4000 testi di gastronomia e autore de “La Cucina Napoletana” (Edizioni Newton&Compton).

Whatsapp Canale Whatsapp Canale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti consigliamo anche

Vivere Napoli

Visitare Napoli in 3 giorni

Come visitare Napoli in 3 giorni? Tutto quello che c'è da fare e vedere...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi, tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...