Gli Scialatielli alla Cilentana: la ricetta alla Perdifumo

Cucina
Articolo di , 28 Mar 2021

Gli scialatielli, impastati per la prima volta in costiera amalfitana, ne hanno fatta di strada! Sono stati letteralmente adottati dalla tradizione culinaria dei territori campani, tanto da poter vantare la propria ricetta locale e sagre dedicate a questo tipo di pasta che ben si adatta a diversi tipi di condimenti.

 

Il paese di Perdifumo, in Cilento, vanta la sua ricetta agli scialatielli con un condimento semplice e genuino a base dei prodotti della tradizione contadina, come la vocazione del suo territorio, dimostrando che non si abbinano solo a crostacei, molluschi e…al mare.

 

Gli scialatielli alla cilentana raccontano la storia culinaria del Cilento unendo gli scialatielli ai pomodori secchi che gli danno un sapore forte e per veri intenditori, ai capperi, all’aglio, alla mollica di pane e alle acciughe, che, come il baccalà, sono il pesce sotto sale che in passato meglio si adattava ad una lunga conservazione, necessaria al trasporto nell’entroterra campano.

 

Per una ricetta all’insegna della tradizione, consiglio di preparare gli scialatielli a mano, a casa sulla propria spianatoia. Però, se come me non siete abili con gli impasti, non abbiate scrupoli ad acquistare quelli di produzione industriale presso supermercati e gastronomie.

 

Ecco come prepararli:

Ingredienti

 

  • 250 g di scialatielli
  • 100 g di pomodorini secchi
  • Una manciata di capperi dissalati
  • Acciughe q.b.
  • 1 spicchio di aglio
  • Mollica di pane q.b.
  • Olio extra vergine di oliva q.b

 

Preparazione

 

Per iniziare, trita insieme grossolanamente i pomodori secchi, i capperi e le acciughe. Fai dorare lo spicchio d’aglio in una padella irrorata di olio extravergine di oliva.

 

Togli l’aglio e unisci il trito di pomodorini secchi, capperi e acciughe. Fai soffriggere facendo attenzione a non bruciarlo. Aggiungi, infine, la mollica di pane e mischiala al resto cuocendola finché non diventa croccante.

 

A parte, metti a bollire l’acqua con una manciata di sale (ricorda che il condimento contiene le acciughe e i capperi che sono alimenti abbastanza sapidi) in una pentola e, quando arriva a bollore, cala gli scialatielli e falli lessare rispettando il tempo di cottura indicato sulla confezione o, se fatti a mano, per un paio di minuti.

 

Scola la pasta al dente e saltala nella padella calda insieme al condimento per qualche minuto. Impiatta il tutto e servila ancora calda ai tuoi commensali. Te ne saranno grati.

 

Benvenuti in Cilento e…Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...