Brioche al Carbone Vegetale della Befana

Cucina
Articolo di , 05 Gen 2016

Nella notte tra il 5 e il 6 gennaio la cara vecchietta Befana porta i doni ai bambini….e non solo, per chi non si è comportato bene nella calza trova anche il carbone !

Questo rito gastronomico dolce e amaro deriva da antichi culti agrari, ed il carbone funge da “castigo”, assumendo una sorta di grossolana funzione educativa in base alla quantità che il fanciullo trova nella sua calza.

Probabilmente è un’usanza dei celti che si è andata via via cristianizzando, il carbone simboleggerebbe l’immagine del peccato che annerisce l’anima.

Ma visto che la calza si regala ai bambini, proporrei un’alternativa educativa più dolce che verrà mangiata e non gettata via come il durissimo carbone : Le brioche al Carbone Vegetale della Befana.

Una ricetta semplicissima da preparare in casa utilizzando come colorante naturale il carbone vegetale mischiato ad a qualsiasi farina.

Forza all’opera…i vostri bimbi ne saranno felici!

Cosa serve?

  • 250 g di Farina 0 (oppure 00)
  • 3 g di Carbone vegetale
  • 2 g di Lievito di birra disidratato
  • 40 g di Zucchero
  • 1 bustina di Vanillina
  • 100 g di Uova (2 intere)
  • 40 ml di Latte
  • 7 g di Miele
  • 1 cucchiaio di Rum
  • 90 g di Burro morbido
  • 4 g di Sale
  • Zucchero grezzo
  • Zucchero a velo

Consigli d’acquisto

  • Utilizzare il carbone vegetale  Molini Spigadoro; si aggiunge principalmente come colorante (massimo 10-15 g ogni kg di farina), non conferisce particolare sapore né odore agli impasti. Se preferite, potete ometterlo senza dover modificare la ricetta.

Procedimento

  1. In una ciotola, mischiate: farina, carbone, lievito, zucchero e vanillina. Aggiungete anche: uova, latte, miele e rum.
  2. Impastate – a mano, con la planetaria o un food processor – per una decina di minuti.Aggiungete il burro morbido a pezzetti e impastate ancora finché non sarà del tutto incorporato. Aggiungete il sale, impastate ancora e lasciate lievitare a temperatura ambiente (coperto da pellicola) per 2 ore.
  3. Impastate leggermente con le mani, quindi ricoprite con pellicola e fate lievitare altre 3 ore in frigo. Dividete l’impasto in 6 oppure 8 parti uguali, quindi formate delle palline e ricoprite la superficie con lo zucchero grezzo. Lasciate lievitare ancora su una teglia ricoperta da carta forno, a temperatura ambiente, per 1 ora.
  4. Accendete il forno statico a 180°. Cuocete per circa 30 minuti, quindi sfornate e lasciate raffreddare.
  5. Servite le brioche al carbone con zucchero a velo e/o con crema al cioccolato, crema pasticcera o altra farcia a piacere.

L’originale ricetta è ripresa dal sito www.noodloves.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...