Il Biologico a Napoli con quattro orti urbani

Il Biologico a Napoli con quattro orti urbani
Vota questo articolo

Il Biologico a Napoli con quattro orti sociali. Una vera riscoperta del verde , una nuova forma di aggregazione sociale e un rinnovato rispetto per il Bene Comune.

Forse molti di voi non sanno che anche Napoli ha i suoi orti urbani.  Cosa sono? Appezzamenti di terreno incolti che vengono assegnati alla cura dei cittadini senza fine di lucro, ma esclusivamente per la produzione ad uso familiare.

Napoli ha 4 orti urbani:

il primo è al serbatoio dell’acquedotto Scudillo, dove si coltiva principalmente uva da vino; il secondo è in via Cilea , il terzo a Chiaiano, dove sono stati piantati olivi, rosmarini, mirto, siepi di lauro e ciliegi, recente è il quarto a Ponticelli.

I cittadini s’impegnano a seguire tecniche di coltivazione naturale, biologica e quindi a basso impatto, c’è infatti il divieto di utilizzare prodotti che possano produrre inquinamento.

L’obiettivo principale è la Tutela del verde pubblico che si concretizza attraverso una sensibilizzazione dei cittadini che partecipano attivamente , vedendo effettivamente crescere con soddisfazione i loro frutti. Si realizza, così, non solo un momento di aggregazione ma  si diffonde anche la cultura del rispetto per il  Bene Comune.

A Napoli sono molte le Associazioni che si occupano di sensibilizzare i cittadini alla riscoperta della natura, molto carina è l’iniziativa con il “trainer della zappa” dove ogni associato che gestisce un piccolo orto viene aiutato da un esperto per la cura.

Pronti a zappare?

 



Comments to Il Biologico a Napoli con quattro orti urbani

  • Sono interessatissima, come aderire? Grazie

    Silvana 10 ottobre 2016 14:39 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu