Silvio Orlando e le sue origini: “I vomeresi sono i napoletani più tristi”

Silvio Orlando parla di Napoli e del suo quartiere natìo, il Vomero, associando loro la malinconia e il pudore dei sentimenti.

News
Articolo di , 25 Giu 2024
445

Napoli, città di contrasti e di profonda umanità, ha sempre suscitato emozioni intense tra chi la vive e chi la racconta. In una recente intervista rilasciata sulle pagine de il Mattino, il celebre attore partenopeo Silvio Orlando ha fatto luce su un aspetto peculiare del suo quartiere: il Vomero.

Silvio Orlando e le riflessioni sull’essere “vomerese”

Il Vomero, quartiere residenziale e culturale di Napoli, ha una storia e un’anima che si distingue dalle altre zone della città. È qui che Orlando, noto per la sua versatilità e profondità nei ruoli che interpreta, trova una connessione particolare. “Con Paolo siamo uguali, a parte la genialità. Siamo due vomeresi con il pudore dei sentimenti. Per noi vale quel detto: I napoletani sono il popolo più triste del mondo e i vomeresi i napoletani più tristi, ha dichiarato Orlando.

Eike Schmidt, dal fallimento elettorale a Firenze al ritorno a Capodimonte. De Luca: "Ha offeso Napoli"

Questo sentimento di malinconia e di pudore nei sentimenti caratterizza il quartiere, riflettendo una sfumatura unica di Napoli che Orlando e il regista Paolo Sorrentino, anch’egli originario del Vomero, portano avanti nei loro lavori. Il prossimo film Parthenope, in cui Orlando sarà protagonista, uscirà nelle sale questo autunno, promettendo di esplorare ancora più a fondo le radici e le emozioni della città.

Ma per Silvio Orlando, l’arte va oltre la cinematografia: è un mezzo per esplorare e valorizzare l’umano, potenziando l’aspetto umano dei personaggi che interpreta.

Questo approccio, centrato sull’autenticità e sulla ricerca della verità emotiva, è ciò che ha contraddistinto Orlando e la sua generazione di attori napoletani. “Ci sentivamo soggetti politici, utili alle sorti del mondo”, ha riflettuto Orlando, evidenziando l’importanza di un impegno artistico che va al di là dei confini della recitazione.

Napoli, con il suo calore e la sua melodia unica, continua a ispirare artisti come Silvio Orlando e Paolo Sorrentino, che attraverso le loro opere raccontano non solo storie, ma anche la complessità e la bellezza di una città che è un mondo a sé.

Il Vomero può essere visto come un microcosmo di Napoli, dove la tristezza è interpretata come una sfumatura emotiva ricca di significato, plasmata dalle esperienze e dalle passioni di chi la abita. Silvio Orlando, con la sua sensibilità e profondità, continua a portare avanti questo racconto di Napoli, celebrando la sua città e il suo quartiere con una sincerità che solo un vero napoletano può comprendere e apprezzare pienamente.

 

 

Whatsapp Canale Whatsapp Canale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti consigliamo anche

Vivere Napoli

Visitare Napoli in 3 giorni

Come visitare Napoli in 3 giorni? Tutto quello che c'è da fare e vedere...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi, tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...