Arena Flegrea, uno dei teatri all’aperto più grande d’Europa è a Napoli

Arte e Cultura
Articolo di , 11 Ott 2017

 

L’Arena Flegrea, che oggi è considerato il teatro più grande del Sud Italia, fu progettato per la prima volta nel 1937 dall’architetto Giulio De Luca, il quale ebbe l’incarico da Mussolini, desideroso di costruire un “teatro di massa per le masse”. L’Arena, realizzata nel 1940, venne inaugurata soltanto nel 1952 come sede estiva del Teatro San Carlo, aprendo la stagione teatrale con l’Aida di Giuseppe Verdi. L’inaugurazione fu ritardata a causa della guerra, poiché la zona Flegrea fu colpita dai bombardamenti e chiusa al pubblico per diversi anni, fino a quando l’architetto De Luca prese l’iniziativa di ristrutturare il teatro, mantenendo il più possibile la sua struttura originaria.

 

 

Successivamente, l’Arena Flegrea fu costretta ad affrontare altre difficoltà, tra cui quelle legate ai costi di gestione, che causarono ben presto la decadenza della struttura. Vi furono, inoltre, due incendi negli anni Settanta, vandalismi, scosse sismiche e furti, che portarono alla demolizione del teatro nel 1989. Lo stesso De Luca, oramai ottantenne, si assunse l’incarico di demolire il suo capolavoro giovanile per ricostruire una nuova arena, più moderna e funzionale. Secondo i progetti, la nuova struttura avrebbe dovuto essere inaugurata in occasione dei mondiali del 1990, ma rimase un cantiere a cielo aperto per circa dieci anni. L’attuale Arena Flegrea fu infatti inaugurata il 26 giugno del 2001, tre anni prima della morte del suo ideatore.

 

Attualmente l’Arena Flegrea è una delle più grandi in Europa e la seconda in Italia, con una capienza di ben 6000 posti. Dal 2001 ad oggi essa ha fatto da cornice ad alcuni degli artisti più famosi del mondo, tra cui Bob Dylan (Luglio 2001), B.B.King (Luglio 2002), Ben Harper (Giugno 2004), Mark Knopfler (Luglio 2013), Roberto Bolle (Settembre 2009), ospitando inoltre le più celebri opere liriche della storia, come l’Aida, la Tosca, Madama Butterfly e tante altre.

 

Una nuova vita ha vissuto negli ultimi due anni grazie all’impegno della famiglia Floro Flores che ha dato il via ad un consistente restauro che ha interessato in particolare il palcoscenico e la cavea per l’orchestra e l’ampio foyer. L’Arena oggi si propone non solo come teatro estivo, ma anche come luogo per eventi diversi, dagli spettacoli dal vivo invernali nel foyer o come sede di conferenze stampa, visite guidate e convegni.

 

Ecco le foto del prima e dopo gli interventi della famiglia Floro Flores e come si presenta oggi il teatro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...