Napoli e la solidarietà della “Alessandro Peluso onlus”

Napoli e la solidarietà della “Alessandro Peluso onlus”
2.4 (48%) 5 votes

Questa è la storia di una grande famiglia napoletana, la famiglia Peluso, che dopo la perdita prematura di un figlio appena ventiseienne per una grave malattia, decide di trasformare il dolore in qualcosa di diverso, decide così di realizzare un’associazione a tutela dell’infanzia.

Può il dolore dovuto  alla perdita di un familiare essere trasformato in sorriso e speranza sul volto di qualcun altro? Dopo aver letto questo articolo la risposta  a questa domanda sarà facilmente intuibile. Questa è la storia di una grande famiglia napoletana, la famiglia Peluso, che dopo la perdita prematura di un figlio appena ventiseienne per una grave malattia, decide di trasformare il dolore in qualcosa di diverso, decide così di realizzare un’associazione a tutela dell’infanzia, un’infanzia negata a minori proveniente dalla Bielorussia colpiti da malattie oncologiche dovute dalle conseguenze dello scoppio della centrale di  Chernoobyl che anche dopo 30 anni miete ancora vittime. Nasce così in memoria di Alessandro l’Associazione che porta il suo nome e che da una speranza a bambini che una speranza senza di essa  e il suo operato non avrebbero. Nel 2013, si fonda così l’Alessandro Peluso onlus.

Questa associazione napoletana, gestita dalla mamma e dal fratello di Alessandro, opera da diversi anni e  grazie  al progetto di risanamento oncologico pediatrico chiamato ” Sorrido grazie a te” molti bambini vengono aiutati ogni anno. Il progetto prevede l’ ospitalità di questi bambini nella zona di Pinetamare in una struttura, che è stata chiamata “La casa di Alessandro”, per un periodo di 60 giorni nel periodo estivo.

Questi bambini  arrivano a Napoli con la speranza di vivere una vacanza tutta speciale. Questo viaggio per loro non solo servirà a migliorare le condizioni di salute, in quanto parteciperanno a un programma di risanamento fatto di  gite al mare, godranno di un clima salubre e seguiranno una dieta alimentare adeguata, ma sarà per loro anche un momento unico, all’insegna del divertimento, per ritrovare una spensieratezza persa,potranno inoltre fare diverse escursioni alla scoperta della città di Napoli e godere del grande patrimonio artistico che questo luogo ha da offrire.

I napoletani: un popolo solidale!

Numerosi artisti napoletani sostengono questo progetto e ogni anno rinnovano il loro contributo morale attraverso testimonianze di solidarietà,  soprattutto durante l’evento che ogni anno questa associazione propone per  far conoscere questa realtà e sensibilizzare più persone possibili. In primis, l’attore Biagio Izzo il quale da due anni è diventato il testimonial  ufficiale, ma anche artisti come Sal Da Vinci, Gigio Rosa di Radio Marte, gli artisti di Made in Sud e  tanti altri ancora, che  attraverso la loro immagine aiutano a far conoscere la mission dell’associazione, grazie al loro potere mediatico.

La solidarietà acquista così  un sapore tutto partenopeo e solo grazie alla sensibilità dei napoletani e attraverso la loro generosità che il progetto “Sorrido grazie a te” potrà continuare ad esistere.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu