Tragedia a Pozzuoli, Angela Brandi muore dopo essere stata dimessa: il racconto shock della zia

Angela Brandi muore dopo un malore e una dimissione dall'ospedale dove si era recata qualche ora prima ed era stata definita sana. Il racconto della zia fa gelare il sangue

News
Articolo di , 26 Gen 2023
12858

Angela Brandi, giovane donna campana, è morta in condizioni sospette. Dopo aver accusato un malore sul luogo di lavoro, era stata accompagnata dal suo datore e aveva contattato la zia.

In ospedale non avevano trovato niente e la giovane è stata riportata a casa dalla zia, una seconda mamma dalla quale aveva preso il nome. Quale ora dopo, si accascia a terra con il sangue che scorre da bocca e naso in quello che sarà un malore fatale. Ma cosa è accaduto?

Napoli, Galleria Vittoria chiusa per 2 giorni: il lungomare apre alle auto

Il racconto della zia di Angela Brandi fa gelare il sangue: ecco cosa è successo alla giovane

«Mi ha detto zia non respirò più, le ho preso la mano e ha smesso di parlare». È il racconto degli ultimi attimi di vita di Angela Brandi raccontati dalla zia, Angela Vitale al Mattino. La ventiquattrenne è poi morta all’ospedale di Santa Maria delle Grazie a Pozzuoli, in una pozza di sangue.

L’ospedale potrebbe essere oggetto di indagine da parte degli inquirenti nel caso in cui le circostanze del decesso dovessero rivelarsi sospette. “La prima volta, qualche ora prima, si era fatta accompagnare dal suo datore di lavoro, ma io l’ho subito raggiunta: mentre si trovava dentro l’ho sentita al telefono e lei mi ha detto “zia io ho un dolore in petto”. A quel punto sono entrata e ho chiesto al medico di fare controlli più approfonditi e farla visitare da uno specialista, magari da uno pneumologo perché le sue condizioni mi sembravano strane, ma mi è stato risposto di stare tranquilla e che il sangue era dovuto a una varice. Un medico mi ha anche accusata di volermi sostituire a loro, mentre una infermiera del triage mi ha trattata in malo modo“, racconta la donna.

Sembrava che stesse bene, tanto che siamo tornate a casa mia e le ho cucinato le patatine fritte. Poi siamo andate a fare la spesa al supermercato ma non siamo nemmeno arrivate che ha fatto un forte colpo di tosse e le è uscito un sacco di sangue da naso e bocca. L’ho messa in macchina, siamo corse verso l’ospedale. Era piena di sangue, come l’ho trovata sul lettino dell’ospedale, quando dopo due ore di attesa ci hanno comunicato il decesso“, ha concluso Angela Vitale. La Procura, nel frattempo, ha aperto un fascicolo di indagine cercando di chiarire le dinamiche della tragedia.

 

 

 

 

Whatsapp Canale Whatsapp Canale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti consigliamo anche

Vivere Napoli

Visitare Napoli in 3 giorni

Come visitare Napoli in 3 giorni? Tutto quello che c'è da fare e vedere...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi, tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...