‘O surdato ‘nnammurato (A. Califano – E. Cannino)

Grande Napoli

Una delle più belle canzoni napoletane di tutti i tempi è senza dubbio “‘O surdato ‘nnammurato“. Scritta nel 1915 da Aniello Califanoe musica di Enrico Cannino.

Spesso a Napoli, questa canzone la si sente cantare da 70 mila persone allo stadio San Paolo, quando il Napoli vince contro le grandi squadre. E non vi nascondo che è una senzazione unica che farebbe emozionare chiunque.

La canzone, all’epoca di grandissima attualità, parla di di un soldato, lontano dal suo amore, perchè è al fronte, in combattimento durante la prima guerra mondiale.

Un particolare curioso è che i due autori di questa meravigliosa canzone, non avevano mai indossato una divisa militare, perchè riformati.

Interpretata da molti grandi artisti, napoletani e non-napoletani, la canzone ‘O surdato nnammurato rimane indimenticabile nell’interpretazione dell’attrice Anna Magnani in un film per la televisione degli anni settanta, che qui di seguito riportiamo il video.

Come di consueto, proponiamo delle rappresentazioni prese da youtube…

Â

Staje luntana da stu core,
a te volo cu ‘o penziero:
niente voglio e niente spero
ca tenerte sempe a fianco a me!
Si’ sicura ‘e chist’ammore
comm’i’ so’ sicuro ‘e te…

Oje vita, oje vita mia…
oje core ‘e chistu core…
si’ stata ‘o primmo ammore…
e ‘o primmo e ll’ùrdemo sarraje pe’ me!
Â
Quanta notte nun te veco,
nun te sento ‘int’a sti bbracce,
nun te vaso chesta faccia,
nun t’astregno forte ‘mbraccio a me?!
Ma, scetà¡nnome ‘a sti suonne,
mme faje chiagnere pe’ te…

Oje vita….

Scrive sempe e sta’ cuntenta:
io nun penzo che a te sola…
Nu penziero mme cunzola,
ca tu pienze sulamente a me…
‘A cchiù bella ‘e tutt”e bbelle,
nun è maje cchiù bella ‘e te!

Oje vita….

Â

TRADUZIONE IN ITALIANO

Sei lontana da questo cuore,
da te volo con il pensiero:
niente voglio e niente spero
oltre che tenerti sempre a fianco a me!
Sei sicura di questo amore
come io sono sicuro di te”¦

Oh vita, oh vita mia”¦
Oh cuore di questo cuore”¦
sei stata il primo amore”¦
e il primo e l’ultimo sarai per me!
Â
Quante notti non ti vedo,
non ti sento tra queste braccia,
non ti bacio questa faccia,
non ti stringo forte tra le mie braccia?!
Ma, svegliandomi da questi sogni,
mi fai piangere per te”¦
Â
Oh vita, oh vita mia”¦
Â
Scrivi sempre che sei contenta:
io non penso che a te solamente”¦
Un pensiero mi consola,
che tu pensi solamente a me”¦
La più bella di tutte le belle,
non è mai più bella di te!
Â
Oh vita, oh vita mia”¦



Comments to ‘O surdato ‘nnammurato (A. Califano – E. Cannino)

  • la prima, la vera Guerra. Italia italiana!

    Mario 27 settembre 2016 20:16 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu