Napoli: riunione per valutare l’interdizione di aree ad alto rischio di affollamento

Valentina Cosentino

 

Dopo la decisa posizione assunta dal Sindaco di Napoli nel non voler chiudere nessuna delle aree cittadine in cui si sarebbero potuti creare assembramenti, la situazione sembra ora essere cambiata.

 

Si è infatti tenuta ieri, come riporta Repubblica, una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduta dal Prefetto di NAPOLI, Marco Valentini, alla presenza del vice presidente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola, dell’assessore regionale alle Politiche della sicurezza, Mario Morcone, del Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, dell’assessore comunale al Patrimonio, ai Lavori Pubblici e ai Giovani Alessandra Clemente, dell’assessore comunale alle Pari Opportunità, libertà civili e alla salute Lucia Francesca Menna, dei vertici provinciali delle forze dell’ordine, del direttore generale Tutela Salute della Regione Campania. e dei direttori delle AA.SS.LL. Napoli 1 centro, Napoli 2 Nord, Napoli 3 Sud.

 

L’argomento interessava, appunto, la possibile chiusura, nell’area metropolitana, di strade o piazze nei centri urbani ove si possono creare situazioni di assembramento secondo quanto previsto  dall’articolo 1, comma 4 del Dpcm del 18 ottobre scorso.

Si resta in attesa di conoscere le decisione in merito anche attendendo la decisione del ministro Speranza sul possibile passaggio della Campania in zona arancione.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu