I migliori negozi di ortopedia a Napoli

L'ortopedia si occupa dei disturbi all'apparato scheletrico. Quali sono i migliori negozi di ortopedia a Napoli? Scopriamolo insieme.

Tradizioni e Curiosità
Articolo di , 05 Ago 2022
fonte: pixabay, Angelo Esslinger

L’ortopedia è la branca della medicina che si occupa del trattamento delle malformazioni e degli altri tipi di disturbi all’apparato scheletrico. Più nello specifico, i medici operanti in questo ambito diagnosticano diversi problemi relativi al sistema muscolo-scheletrico, dall’osteoporosi ai traumi sportivi.

Quando affidarsi ad un ortopedico

Ci sono diversi casi in cui è necessario affidarsi ad un medico specializzato in ortopedia. In particolare, bisogna consultare un ortopedico nel momento in cui insorgono fastidi o dolori alle articolazioni che compromettono la capacità di svolgere le attività quotidiane, come ad esempio l’impossibilità nell’effettuare movimenti o nello spostare alcuni oggetti. Alcuni tipi di dolore, inoltre, possono anche provocare traumi e contusioni lievi ma che rendono impossibile effettuare esercizi in palestra. A questi casi, bisogna aggiungere anche una serie di sintomi legate ad alcune patologie. Proprio per non incorrere in questo tipo di problemi, è fondamentale effettuare regolarmente una visita ortopedica, soprattutto a seguito di incidenti traumatici.

Di cosa si occupa l’ortopedico?

Ma cosa cura nello specifico l’ortopedico? Ci sono molti disturbi di cui si occupa questa figura professionale. Tra questi rientrano:

  • Problemi alla spalla, come ad esempio la sindrome da conflitto sotto-acromiale, lussazioni e instabilità, lesione della cuffia dei rotatori;
  • Problemi alla mano e al piede, come ad esempio la sindrome del tunnel carpale o l’alluce valgo;
  • Mal di schiena;
  • Fratture e slogature;
  • Problemi al ginocchio, come ad esempio lesioni delle cartilagini o al menisco oppure problemi al legamento crociato anteriore;
  • Artrite e artrosi;
  • Gestione del dolore;
  • Chirurgia di sostituzione articolare;
  • Medicina sportiva.

Visita ortopedica: come si svolge?

L’esame ortopedico si svolge in diverse fasi. Si inizia con la cosiddetta anamnesi, ovvero una fase conoscitiva in cui lo specialista provvede a rilevare informazioni relative allo stato clinico del paziente, anche attraverso la rilevazione di eventuali sintomi, sia attuali che passati, descritti dal paziente stesso. Le domande possono riguardare anche lo stile di vita del soggetto, il tipo di attività fisica svolta. Tale fase quindi mira ad avere un panorama ben definito del paziente, in maniera tale da escludere la presenza di malattie sottostanti.
La prossima fase consiste nell’esame obiettivo, con il quale il medico si concentrerà soprattutto sulle condizioni di salute dell’apparato locomotore, strutturando la visita sulla base dei sintomi riportati dal soggetto. A questo punto, una volta raccolte tutte le informazioni necessarie, il medico procederà con la diagnosi, a meno che non ritenga necessario effettuare ulteriori accertamenti (Tac, risonanze, radiografie).
In alcuni casi, soprattutto quando il paziente è impossibilitato a muoversi, gli esami possono essere effettuati sia a domicilio che online.

L’importanza delle visite ortopediche per i bambini e gli anziani

È raccomandata la sottoposizione ad un esame anche e soprattutto per i bambini. In particolare, la prima visita deve essere effettuata già a partire tre mesi dopo la nascita. La visita, in questo caso, consiste in un’ecografia dell’anca, al fine di individuarne eventuali sviluppi anomali. È raccomandata poi la sottoposizione ad un’altra visita intorno ai 2 o 3 anni, per capire se la deambulazione avviene in modo corretto o se si rilevano problemi di appoggio del piede. In questo secondo caso, generalmente, si procede all’utilizzo do un plantare. Dai 6 anni in poi le visite devono essere più frequenti, almeno fino all’età prepuberale. In questo modo, sarà possibile prevenire l’insorgenza di alcuni problemi, come ad esempio la scoliosi. Gli esami sono indicati a maggior ragione nel caso in cui il bambino presenti sintomi di disturbi muscoloscheletrici oppure dolori e difficoltà di movimento.

Allo stesso tempo, bisogna sottoporsi regolarmente a visite ortopediche dopo i 65 anni. Con l’avanzare dell’età infatti aumenta la fragilità articolare e di conseguenza incrementa anche il rischio di incorrere in alcuni tipi di malattie.

L’importanza di affidarsi a dei professionisti

Abbiamo visto quindi perché è importante rivolgersi ad un ortopedico non solo quando si presentano determinati fastidi o dolori, ma anche in un’ottica preventiva. Tuttavia, è fondamentale affidarsi a dei professionisti del settore, in grado cioè di valutare ogni singolo aspetto dell’eventuale disturbo e procedere ad una cura efficace. Si possono trovare diversi negozi ortopedia Napoli con personale e macchinari di qualità elevata, dove poter effettuare visite di prevenzione e individuare la presenza di patologie.

Ugualmente di rilievo è l’opportunità di rivolgersi ad un negozio di ortopedia professionale ed affidabile, dove poter acquistare articoli tecnologicamente moderni e fruire dei servizi sovente offerti da questi punti vendita per trattare tutte le problematiche ortopediche; che si tratti del valgismo piede, piede valgo o altri tipi di disturbi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti consigliamo anche

Vivere Napoli

Visitare Napoli in 3 giorni

Come visitare Napoli in 3 giorni? Tutto quello che c'è da fare e vedere...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi, tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...