Lettera di un gruppo di turiste romane: “Napoli è una città meravigliosa”

Angela Annibale
Lettera di un gruppo di turiste romane: “Napoli è una città meravigliosa”
2.4 (48%) 5 votes

“Noi abbiamo visto una città meravigliosa pulitissima, la metropolitana un incanto delle vere opere d’arte e io da romana vera e verace dico…ma magari Roma fosse così.” queste le parole di un gruppo di ragazze romane in vacanza in città che hanno dato un personale giudizio di Napoli sfatando, pregiudizi e false etichette su una città tutta da scoprire.

Altra conferma per la città di Napoli, che si dimostra ancora una volta a norma di turista. La nostra città riceve sempre più consensi, per bellezza, ospitalità ed efficienza nelle strutture ricettive. Questa volta a sfatare  pregiudizi che molto spesso circondano Napoli,  sono un gruppo di ragazze romane, in vacanza  nella città, che intervistate  dalla testata giornalistica NapoliToday, con grande entusiasmo con parole molto lusinghiere hanno lodato il loro soggiorno,  lasciandosi così alle spalle quei pregiudizi, che li avevano accompagnati prima di partire. Riportiamo di seguito la breve intervista di una turista romana ai napoletani.

Sono romana, insieme a 7 mie amiche abbiamo scelto di trascorrere il week end a Napoli.Non nascondo che siamo partite un po’ reticenti con varie precauzioni …ma arrivate lì ci siamo dovute ricredere quasi nell’immediatezza…innanzitutto la gentilezza l’ospitalità il calore della gente….i colori della vostra magnifica città …alla televisione fanno vedere solo l’immondizia non raccolta, gli scippi, lo sporco, gli avvisi ai turisti. Beh lasciatemi dire una cosa: noi abbiamo visto una città meravigliosa pulitissima, la metropolitana un incanto delle vere opere d’arte e io da romana vera e verace dico…ma magari Roma fosse così. Complimenti e un grande applauso ai Napoletani…a presto”, dice Simona nell’intervista rilasciata alla testata online NapoliToday.

Questa lettera così genuina diventa quasi una dichiarazione d’amore per la nostra città e una esortazione per gli altri a viaggiare e a conoscere Napoli con tutte le sue sfaccettature. Certo non sarà  una cosa semplice, ma testimonianze come queste ci fanno sperare che  i pregiudizi troppo spesso, alimentati dai media posso essere combattuti e superati. Chissà che la nostra città possa finalmente insegnare anche alle altre città italiane qualcosa in materia di accoglienza turistica? Noi ci speriamo.

 

 

Commenta Lettera di un gruppo di turiste romane: “Napoli è una città meravigliosa”

  • questa lettera, scritta senza retorica, dovrebbeessere letta da tutti quei napoletani che conoscono la propria città solo attraverso i “””giornalucoli””” fermi ad una oleografia che non ha mai fatto bene alla città. Napoli non ècertamente diventata la città più pulita del mondo nè la più ordinata ma è una città che offre , e non solo a chi la visita per un fine settimana,tante ma tante bellezze che la rendono, pur nelle sue contraddizioni, un luogo incantato. Grazie

    ottavio amodio 22 novembre 2016 23:02 Rispondi
  • Ma quale Napoli hanno visto? Forse il c.d. “salotto buono” dovevano visitare la zona stazione centrale, c.so Umberto, via Pietro Colletta invasa dai rifiuti benché vicinissimo alla più famosa pizzeria italiana ed al teatro Trianon che ha in cartellone compagnie teatrali di prim’ordine. Quanta retorica ed autoreferenzialismo. A Napoli farebbe bene più critica e obiettività.

    maria 13 dicembre 2016 16:41 Rispondi
    • Vorrei chiedere alla signora Maria se lei quando va a visitare una città che non conosce si informa prima di quali sono i quartieri meno presentabili e li va a esplorare per poi dichiarare che quella città è inavvicinabile.Io credo che se la signora maria va a Roma passeggerà per via condotti, per piazza di spagna, ammirerà fontana di trevi e l’altare della patria. Non credo che andràa passeggio per centocelle o posti analoghi. E allora finiamola con queste continue lamentazioni: certotutti vorremmo che la nostra città fosse in assoluto la più bella, la più pulita, la più ordinata: Ciò non è e non credo lo sarà mai: questo vale per tutte le città del mondo.

      ottavio amodio 14 gennaio 2017 16:17 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Caricando...
Menu