Pareo Park: tutti i numeri e le novità del parco acquatico più grande del Sud Italia

Valentina Cosentino
Pareo Park: tutti i numeri e le novità del parco acquatico più grande del Sud Italia
Vota questo articolo

Il primo luglio è stato inaugurato il Pareo Park, il nuovo parco acquatico a Giugliano nato dalle ceneri di Magic World.

L’attesa per tutte le novità annunciate è stata ampiamente ripagata: il nuovo parco si presenta con tantissime attrazioni, piscine, ed aree verdi e un palazzetto della Musica in fase di costruzione che promette di diventare un punto di riferimento per la musica dal vivo grazi alla direzione artistica del grande Mogol.

 

La parola d’ordine del nuovo parco è “sicurezza”. Ben 32 sono gli addetti al controllo ed alla sicurezza del parco con 12 vigilanti armati e tantissimi bagnini di presidio alle piscine per garantire la tranquillità ed il divertimento di tutti. Regole rigide ed un sistema di videosorveglianza garantiscono giornate all’insegna del puro divertimento.

 

200 persone sono al momento gli impiegati del parco nei bar, nei ristoranti, che servono anche cibo asiatico e russo, nella gelateria, nei negozietti e nel self service in grado di preparare fino a 3.000 pasti al giorno. Anche un fotografo per catturare il divertimento è presente nel parco che è aperto 7 giorni su 7 fino al 30 settembre e poi ottobre tutti i week end.

 

Tante facilitazioni per le mamme che hanno a disposizione bagni dedicati, ludoteca, servizi per l’infanzia ed aree pic-nic. Nessuna barriera architettonica rende il parco completamente fruibile anche per i diversamente abili ed un servizio navetta da Napoli offre la possibilità di recarsi al Pareo Park anche per chi non avesse un mezzo proprio.

 

Queste le parole del Governatore De Luca in occasione dell’inaugurazione: «La Campania si è svegliata e ha voglia di ripartire. Eventi come quello di oggi, con la riapertura di una grande struttura ricettiva come il Pareo Park, testimoniano che la Campania è cambiata. Questo tipo di progetti indicano chiaramente che il territorio sta cambiando perché vi è stato un investimento importante, e vi posso garantire che gli investimenti ci sono quando sono garantite sicurezza e sburocratizzazione. Si è creato un clima di fiducia che sta trasformando il volto della regione. Non abbiamo nulla da invidiare all’Emilia Romagna, ma dobbiamo industriarci sulla gestione, sui servizi e sull’ordine. Vorrei ringraziare in modo particolare il maestro Mogol per la sua presenza, per l’adesione ad un progetto volto alla rinascita e alla rivalsa della regione Campania. Mogol è una di quelle figure che ha dato identità al paese, il suo nome rappresenta parte della nostra identità artistica. Sono sicuro che la realizzazione del Palazzetto della Musica all’interno del Pareo Park ci consentirà di avere il polo musicale più importante del meridione. Abbiamo dato vita ad un progetto sostenuto dal maestro Mogol che prevede corsi di formazione musicale per i giovani del nostro territorio. Sono mesi ormai che, sotto ogni profilo, stiamo studiando progetti importanti. Progetti relativi alle start-up, a mostre, arte, grandi investimenti, turismo, imprese. Porteremo avanti, a breve, progetti di bonifica del litorale domizio, costruiremo depuratori e ridaremo il mare alle persone del nostro territorio. Basta camorra, basta degrado, solo voglia di migliorare».

 

I progetti in fase di realizzazione

L’investimento sul parco però non finisce qui ed altri 50 milioni di euro sono già stanziati per la costruzione del Palazzetto della Musica pronto per 2019, per un’area spa, da sfruttare anche in inverno con vasche termali, docce emozionali, fanghi e idroterapia, pronta per il 2018. Un hotel con 120 camere offrirà nuove possibilità di fruizione del parco e di lavoro.

 

Fonte e foto di copertina: Corriere del Mezzogiorno

Foto della galleria: Repubblica.it

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu