“Sud Italia”, la pizzeria ambulante che fa impazzire Londra!

News
Articolo di , 11 Mag 2017
13341

Per le strade della capitale britannica è possibile imbattersi in “Sud Italia”, la pizzeria su quattro ruote nata dall’idea di Silvestro Morlando, un giovane originario di Pescara, ma “napoletano nell’anima”, come lui ama definirsi, viste le sue origini campane (il nonno è di Sant’Antimo, in provincia di Napoli). Silvestro arriva a Londra con l’idea di trascorrervi solo tre mesi, ma ben presto cambia idea e decide di aprire una sua attività, diventando imprenditore: compra così un furgone in Francia e lo riconverte in pizzeria ambulante, dotata di forno a legna, che ha riscosso un notevole successo grazie alla qualità degli ingredienti che provengono direttamente dall’Italia, come la mozzarella di bufala, i pomodori del piennolo e le alici di Cetara.

“Sud Italia” è stata inserita in “Where to eat pizza” di Daniel Young, la guida internazionale che contiene le migliori pizzerie del mondo, ed è stata recensita dai quotidiani britannici più importanti come una delle realtà più interessanti ed innovative del momento. Lo street food napoletano, infatti, sta facendo impazzire i londinesi, che hanno accolto con entusiasmo le pizze di Silvestro, come dimostrano le mille pizze circa che ogni settimana vengono sfornate, con un orario di lavoro che va dalle 12 alle 18, con prolungamenti fino alle 22 (orario molto insolito per una cena british).

Costiera Sorrentina: novità balneari per l'estate 2017

Un menù essenziale, con sei pizze e ingredienti di prima qualità

“Inizialmente erano solo margherita e marinara” racconta Silvestro,  poi il numero delle pizze è aumentato a sei per andare incontro alle richieste del mercato ma “senza snaturare il prodotto con farciture all’ananas”. La margherita rimane la pizza più amata e più richiesta, ma sono molto apprezzate anche la capricciosa, la diavola (“la più amata dagli inglesi, che vanno pazzi per il salamino adatto a questa preparazione”), la Nduja (con aggiunta di cipolla rossa di Tropea) e la pizza street-gourmet con crema di zucca, gorgonzola, fiordilatte e all’uscita una manciata di pecorino sardo DOP, che sarà presentata al prossimo London Pizza Festival. Il prezzo di una pizza, più grande della nostra pizza a portafoglio, si aggira tra le 5 e le 8 sterline, per garantire la qualità del prodotto.

I prossimi progetti prevedono l’aggiunta di altri camion e l’ampliamento delle zone di lavoro, con l’approdo allo Shepherd’s Bush Market, nei pressi del Westfield, il centro commerciale più grande d’Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti consigliamo anche

Vivere Napoli

Visitare Napoli in 3 giorni

Come visitare Napoli in 3 giorni? Tutto quello che c'è da fare e vedere...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi, tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...