Pompei: Dna sui calchi svela l’abbraccio di due uomini

Paola Palmieri
Pompei: Dna sui calchi svela l’abbraccio di due uomini
Vota questo articolo

Durante il convegno “Restaurando Pompei” tenutosi il 6 e 7 aprile il direttore generale della sopraintendenza Massimo Osanna ha reso noto che il il calco impresso nella casa del Criptoportico

Durante il convegno “Restaurando Pompei” tenutosi il 6 e 7 aprile il direttore generale della sopraintendenza Massimo Osanna ha reso noto che il il calco impresso nella casa del Criptoportico ricavato negli scavi di Pompei è probabilmente di una coppia omosessuale, forse l’abbraccio di due giovani amanti.

Infatti si è sempre pensato che fosse un abbraccio tra donne, e invece il Dna ha rivelato che sono uomini.

È dunque sull’ipotesi che i due personaggi del calco ritrovato nella Casa del Criptoportico negli Scavi di Pompei fossero amanti Osanna ha spiegato: “Non si può dire, ma considerata la loro posizione, si può ipotizzare? “Certo, ma è difficile averne la certezza” aggiunge l’archeologo commentando la scoperta. Non si tratta di due donne ma di due uomini. (Fonte La Repubblica Napoli)

Questo slideshow richiede JavaScript.

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu