Come fare le linguine allo scoglio alla ischitana e alla procidana

Un piatto tipico della cucina di mare partenopea, rivisitato più volte dai più grandi chef napoletani. Parliamo delle linguine allo scoglio

Cucina
Articolo di , 18 Lug 2022
Foto di Inguaribile Viaggiatore da Pixabay

Una pietanza da leccarsi i baffi che, nel corso del tempo, ha subito modifiche, personalizzazioni e declinazioni differenti in funzione della località in cui veniva preparato.

Le linguine ai frutti di mare mettono d’accordo proprio tutti, anche chi non ama particolarmente mangiare pesce. Le linguine allo scoglio sono un piatto molto raffinato, ideale per far colpo durante una cena intima o sui propri invitati. Prepararlo è un’arte, ma non una missione impossibile, anche per i meno avvezzi ai fornelli. Nelle prossime righe proponiamo una guida per preparare la portata in due gustose varianti: quella ischitana e quella procidana.

Come preparare le linguine allo scoglio all’ischitana

Prima di scoprire il procedimento per preparare le linguine allo scoglio alla maniera ischitana, vediamo gli ingredienti utili per quattro persone:

  • Linguine 400 g
  • Scampi 4
  • Gamberoni 4
  • Vongole 300 g
  • Cozze 400 g
  • Fasolare 400 g
  • Polipetti 300 g
  • Prezzemolo
  • Pomodori ciliegini
  • Aglio
  • Olio extravergine di oliva
  • Vino bianco
  • Sale q.b.
  • Piccante facoltativo

Si comincia disponendo una padella sul fuoco, in modo da far soffriggere l’aglio e l’olio, preferibilmente piccante, altrimenti si potrà aggiungere un peperoncino alla fine della preparazione. Quando l’aglio sarà dorato, potrà essere rimosso. Adesso, non bisognerà fare altro che aggiungere polipetti, gamberi, prezzemolo e scampi, aggiungendo il vino fino a lasciarlo evaporare. A questo punto, si procede con l’immissione dei frutti di mare in padella. Una volta aperti i frutti di mare, si potranno aggiungere i pomodorini per rendere il sugo rosato. Ora, si potrà procedere con la cottura delle linguine che dovranno essere al dente, in modo da poterle saltare nel sugo e servirle aggiungendo il prezzemolo.

Linguine allo scoglio, variante procidana

La versione procidana delle linguine allo scoglio richiede ingredienti diversi. Sempre per quattro persone, vediamo la lista degli ingredienti:

  • Linguine 400 g
  • Astice 500 g
  • Scampi 4
  • Vongole 200 g
  • Tartufi di mare 200 g
  • Cozze 20
  • Fasolare 5
  • Pomodori del Vesuvio
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale q.b.
  • Peperoncino q.b.

Ancora una volta, si procede facendo soffriggere aglio e olio, aggiungendo anche il prezzemolo, per poi inserire scampi e astice dopo averlo lavato e pulito. Adesso, non bisognerà fare altro che rosolare i crostacei per pochi minuti, procedere aggiungendo pomodorini e frutti di mare e, infine, cuocere la pasta, scolarla e mantecarla nel sugo, con l’aggiunta ulteriore di prezzemolo e peperoncino. Notiamo, da queste due preparazioni, come lo stesso piatto possa accogliere varianti uguali nelle intenzioni, ma diverse in termini di ingredienti e, di conseguenza, gusti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti consigliamo anche

Vivere Napoli

Visitare Napoli in 3 giorni

Come visitare Napoli in 3 giorni? Tutto quello che c'è da fare e vedere...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi, tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...