Vaccini, Aifa: “AstraZeneca: sicura seconda dose, resta incertezza su under 60”

I dubbi su AstraZeneca vengono fugati dalle dichiarazioni dell'Aifa, che dichiara la seconda dose sicura. Tuttavia, nuove raccomandazioni vengono avanzate sulla fascia d'età adatta all'inoculazione del vaccino.

News
Articolo di , 27 Mag 2021
4057

Il vaccino AstraZeneca – O Vaxzevria – suscita dibattiti e perplessità dalla sua implementazione. Le morti sospette legate all’uso del vaccino anglo-svedese hanno aperto un vero e proprio caso mediatico, spingendo anche molti a rifiutarne l’inoculazione. La campagna vaccinale, che ad un primo giro somministrava AstraZeneca agli under 60, ha dovuto poi aggiustare il tiro.

I casi di effetti gravi dovuti al vaccino sono riconducibili, infatti, ai più giovani. Ma adesso, molti under 60 vaccinati con la prima dose di AstraZeneca si chiedono: e la seconda dose? Aifa, con prontezza, risponde: “La seconda dose è sicura”. Secondo le affermazioni dell’Agenzia Italiana del Farmaco, dunque,” il completamento della schedula vaccinale rappresenta la strategia di contrasto alla diffusione del virus Sars-Cov-2 che garantisce il migliore livello di protezione”.

ANM, annunciato uno sciopero di 24 ore di tutti i trasporti

Stesso dell’Aifa, però, giungono ulteriori precisazioni. Ovvero, che “La sicurezza della somministrazione del vaccino AstraZeneca (Vaxzevria) nei soggetti di età inferiore a 60 anni rimane un tema ancora aperto, e sul quale vi sono margini di incertezza”. Il documento di approfondimento del Gruppo di lavoro Emostasi e Trombosi di esperti in patologie della coagulazione sulle complicanze tromboemboliche post-vaccinazione anti-Covid con i vaccini AstraZeneca e Johnson & Johnson risponde a 10 importanti domande.

Le risposte sono molto utili e offrono una risoluzione rapida anche a chi teme di trovarsi in difficoltà. Fortemente sconsigliato, ad esempio, un uso preventivo di farmaci antitrombotici precedente alla somministrazione del vaccino. Inoltre, risulta ancora incerto il motivo scatenante dietro le – rarissime, il documento ribadisce – trombosi. Ed è dunque ” impossibile identificare dei fattori di rischio da cercare nella popolazione generale”.

 

 

Whatsapp Canale Whatsapp Canale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti consigliamo anche

Vivere Napoli

Visitare Napoli in 3 giorni

Come visitare Napoli in 3 giorni? Tutto quello che c'è da fare e vedere...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi, tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...