“Chi chiagne fotte ‘a chi rire”, il significato del detto napoletano

Questo detto napoletano è molto usato perché il suo significato è sempre attuale e ricorrente nella vita di tutti. Intende smascherare le persone di indole pessimistica che non soffrono realmente dei problemi che dicono di avere. Scopriamo nel dettaglio il significato e la morale.

Tradizioni e Curiosità
Articolo di , 30 Set 2022
4977

Per i napoletani è un’affezionata consuetudine semplificare e racchiudere in poche parole la descrizione di un’emozione, di un’opinione e, soprattutto, di una situazione ricorrente nella vita di tutti. I detti napoletani racchiudono delle verità sacre e godono della potenzialità di offrire con rapidità ed effettività il quadro generale di qualsiasi dinamica umana. Uno dei detti più ricorrenti e, purtroppo o per fortuna, sempre attuali è Chi chiagne fotte ‘a chi rire! Scopriamo che cosa significa, in quale occasione è giusto pronunciarlo e la sua morale.

Il significato del detto

Sarà capitato a tutti, almeno una volta nella vita, di ascoltare, aiutare e consolare un amico, un parente o conoscente in difficoltà e vedere poi come quest’ultimo, nel giro di poco tempo, si riprendesse e conducesse una qualità di vita superiore di quella degli altri, soprattutto di coloro che li hanno aiutati.

Chi chiagne fotte ‘a chi rire!“, di conseguenza, sottintende che tutte le persone che per indole o per strategia si piangono addosso e si dimostrano sempre lamentose e sofferenti, in realtà, stanno meglio di coloro che sorridono e non esternano la loro mestizia oppure non la riversano sulle persone esterne. La frase partenopea, inoltre, intende smascherare anche i lupi che si travestono da agnelli che, consapevoli di interfacciarsi con degli interlocutori molto altruisti ed empatici, fingono di piangere e di preoccuparsi per qualche motivazione. Il loro fine, in realtà, è quello di manipolare il prossimo per ottenere piacere personali.

La morale

Questa detto partenopeo intende dimostrare che non bisogna sempre fermarsi alle apparenze e che spesso le persone ingigantiscono i loro problemi, a differenza di altre che si trovano in serie condizioni di difficoltà e di sofferenza ma preferiscono mantenere le loro faccende private e di mostrare al mondo esterno un umore gioioso e sereno.

Bisogna stare attenti e non farsi abbindolare, perché non è detto che chiunque dimostri sofferenza stia soffrendo realmente. Tante volte è solo una tattica per ricevere attenzioni e per raggiungere i propri fini personali. Nel corso dell’esistenza, facendo esperienza, ognuno imparerà a distinguere un amico realmente in difficoltà – che necessita di un aiuto o di una parola di conforto – da un approfittatore esibizionista. Il modo di dire napoletano, in fine, si può riassumere in questo consiglio: non sprecate energie nell’assecondare i capricci di chi, in verità, sta molto meglio di voi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti consigliamo anche

Vivere Napoli

Visitare Napoli in 3 giorni

Come visitare Napoli in 3 giorni? Tutto quello che c'è da fare e vedere...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi, tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...