Candidatura UNESCO per l’Archivio di Stato di Napoli: corpus di documenti su architetture e scavi borbonici

Candidatura UNESCO per l'Archivio di Stato di Napoli con tutto quello che contiene: tre intere stanze con disegni, diari, lettere, contratti antichi risalenti ai Borbone .

News
Articolo di , 20 Nov 2023
480

L’Archivio di Stato di Napoli è un luogo storico della città ma anche uno spazio ricco di testimonianze importanti relative alla costruzione e alla fondazione della città di Napoli. Tre intere stanze ricche di disegni, progetti, diari, lettere, contratti. Il tema di queste raccolte è uno: Architetture e scavi archeologici (1712-1955). 

La splendida raccolta viene candidata dall’Italia come Patrimonio Unesco, come riporta La Repubblica.

Natale 2023, a Bacoli si accendono le luci d'artista: il Giardino Incantato emoziona grandi e piccini

Archivio di Stato di Napoli e la candidatura UNESCO: tre sale ricche di storia e documenti

Tutto l’ Archivio è stato candidato dall’Italia con l’archivio Sturzo alla commissione internazionale dell’Unesco di Parigi per l’iscrizione al Registro internazionale dell’UnescoMemorie del Mondo”,  il cui scopo è raccogliere beni e collezioni documentarie per l’eredità dell’umanità.

«L’Italia – racconta la direttrice Candida Carrino a Repubblica – ha scelto due progetti, che è il numero concesso a ogni nazione. Uno è il nostro. Paradossalmente quella italiana era la fase più difficile. Ma noi non potevamo tacere su questa presenza importante: ci presentiamo in una maniera molto incisiva, con un progetto di sistema, non per un micro-fondo documentale o di un registro particolare. Stiamo raccogliendo in una situazione di super-fondo virtuale i documenti riguardanti monumenti e scavi archeologici – prosegue la direttrice – e credo sia questo il motivo della scelta: sono documenti che non riguardano soltanto Napoli e la Campania. Comprendono testimonianze degli scavi di Segesta, architetture borboniche di tutto il Regno delle due Sicilie, materiale che racconta anche altri siti già inclusi nel patrimonio Unesco. Non poteva non esserci un interessamento internazionale, dal momento che il Neoclassico è lo stile derivato dalle campagne di scavi borboniche».

Un vero e proprio tesoro che testimonia la ricchezza culturale locale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti consigliamo anche

Vivere Napoli

Visitare Napoli in 3 giorni

Come visitare Napoli in 3 giorni? Tutto quello che c'è da fare e vedere...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi, tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...