Dove bere il migliore gin tonic a Napoli

Valentina Cosentino
Dove bere il migliore gin tonic a Napoli
Vota questo articolo

Tutti pazzi per il Gin Tonic! In tutta Italia si stanno diffondendo sempre più locali dedicati ala degustazione di questo antichissimo drink e non si contano più le serate a tema per assaggiare la ricetta del momento. Più di una moda, oltre la tendenza, è solo gintonic mania!

Il Gin Tonic è uno di quei drink senza età, decisamente non soggetto alle mode. Esiste da tanto di quel tempo che la sua origine si perde nella notte dei tempi. Sembra, infatti, che questo dissetantissimo drink sia legato alla conquista dell’India da parte dell’Impero Britannico.

Ma bisogna partire da più lontano.

Il Gin esisteva già dalla fine del ‘600, di invenzione olandese, il suo nome deriva dalla storpiatura inglese proprio della parola olandese jenever (ginepro) con la quale gli inglesi definivano questo distillato ottenuto dalle sue bacche, che iniziarono poi a produrre in perfetto british style. La tonica, invece, fu inventa a scopi puramente terapeutici da un medico, sempre inglese, che studiò gli effetti benefici dell’estratto della corteccia di chinchona, il chinino praticamente, sulla malaria. Ma ancora non si può parlare di una vera tonica. Dobbiamo solo spettare qualche anno che questo tonico antimalarico grazie ai tentativi del tedesco Johann Jacob Schweppe si trasformasse in un vero e proprio soft drink dalle proprietà medicinali.

Ma l’intuizione di creare un drink alcolico che unisse i due ingredienti arrivò solo quando l’Inghilterra conquistò l’India e fornì ai suoi soldati dosi massicce del tonico antimalarico. Per addolcirlo i soldati lo mescolavano con il Gin, una fetta di lime e tanto ghiaccio. Così la bevanda divenne un perfetto drink per dissetarsi e ogni scusa era buona per bere, in fondo si curava la malaria!

Ma non basta, il gin tonic con la semplicità dei suoi ingredienti ha resistito alle mode ed ai tempi.

Negli anni del proibizionismo in America negli speakeasy, si beveva gin tonic. Il gin, o meglio qualcosa di molto simile al gin, veniva distillato alla meno peggio lasciando macerare alcol, glicerina e olio di ginepro e fin troppi aromi, nelle bathtube, le vasche da bagno.

Sopravvissuto a questi difficili anni il gin tonic era pronto per una nuova era.  Con l’evoluzione del Gin e la mescolanza delle botaniche, cioè le spezie e le erbe che personalizzano ogni Gin, anche la ricetta base di questo long drink è pronto ora a cambiare direzione. Si mescolano toniche e gin dalle diverse botaniche per esaltarne il gusto con tante piccolissime varianti, che non cambiano la ricetta di base, ma esaltano gli aromi.

Ed anche a Napoli esistono dei posti davvero speciali dove assaggiare un gin tonic davvero esclusivo grazie alla passione ed allo studio dei barman che per primi amano berlo! Noi li abbiamo incontrati, ci siamo fatti guidare tra i vari tipi di gin e di tonica scoprendo un mondo davvero inaspettato.

Ecco i posti dove, se amate questo drink o volete scoprirlo per la prima volta, dovete assolutamente andare!

Barril

Questo locale al centro della movida napoletana, cavalcando l’onda dei una passione personale del barman. Qui è possibile assaggiare una grandissima quantità di gin tonic diversi grazie ai vai tipi di gin dai più commerciali ai più sofisticati e grazie all’ampia scelta di toniche che vengono sapientemente abbinate ai diversi tipi di gin per esaltarne le botaniche. Non mancate di assaggiare un Monbasa Gin con una tonica Fever tree ed una grattugiata di noce moscata.

Dove: Via Fiorelli, 11 – Napoli – tel. 393 981 4362

L’Antiquario

Un locale davvero esclusivo questo situato a due passi da Piazza dei Martiri. Qui se volete entrate dovrete bussare alla porta ed attendere che vi si venga ad aprire, non serve la parola d’ordine, ma tutto in questo suggestivo locale porta indietro nel tempo agli speak easy degli anni del proibizionismo. La scelta dei gin è curata in ogni minimo dettaglio e i barman sapranno consigliare i giusti abbinamenti tra toniche e gin. Stupisce non solo la ricca scelta di gin ma anche di toniche: dalla Schweppes passando per la Fever tree e la Fentiman, non manca davvero nulla.

Dove: Via Vannella Gaetani, 2 – Napoli – tel. 081 764 5390

Jamon

Un piccolissimo locale che si affaccia su piazza San Domenico Maggiore, nel cuore del centro storico di Napoli. Qui si vien per spilluzzicare e bere ottimo vino o una sezione davvero esclusiva di c0cktail. Il punto di forza è l’altissima qualità delle materie prime si possono assaggiare i migliori salumi e formaggi in circolazione abbinati in maniera sapiente ai vini più ricercati. A proposito di gin tonic è imperdibile quello preparato con una tonica Fentimans, un gin Botanic premium, un rametto di rosmarino e bacche di ginepro che regalano un gusto inimitabile al cocktail.

Dove: Piazza S. Domenico Maggiore, 9 – Napoli – tel. 081420 2458

 

 

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu