Il Calendario Fashion&Food 2021: un’azione corale all’insegna della solidarietà

Donatella Guetta

Ottava edizione per il calendario che raccoglie ed unisce top chef e volti celebri della città di Napoli.
Un’iniziativa piena di creatività ed entusiasmo che mira a creare e diffondere un messaggio corale di solidarietà.

 

Restiamo uniti, anzi «Let Us All Unite»: titola così l’ottava edizione del Calendario Fashion&Food, che come sempre ritrae top chef campani e celebrity partenopee in veste di degustatori speciali, adottati dal teatro o dalla moda, dal piccolo e grande schermo o dal design e dall’arte contemporanea.

 

Ma per il 2021 questo progetto, ideato e diretto dal fotografo Salvio Parisi, auspica ed evoca tanto spirito solidale e per questo ha coinvolto ben 7 Associazioni no profit della nostra Regione, legate ad emergenze contemporanee: il Covid-19, la discriminazione di razza o di genere, le disabilità, il bullismo, le patologie infantili e il volontariato.

Ognuna di esse ha messo in campo un testimone notabile dell’emergenza sociale di cui la Onlus si occupa, abbinato al cuciniere di cui è degustatore.

 

I grandi sarti e couturier napoletani vestono i vari protagonisti ritratti, mentre le pietanze dei 6 cuochi campeggiano coi prodotti d’alta gamma di famosi brand nostrani davanti ai 6 assaggiatori d’onore.

 

Quindi con un sorriso benaugurante, come Parisi tiene a sottolineare, si avvicendano nelle 12 immagini del lunario:

  • chef Magdalena Buczynska del RestaQmmè col performer Mariano Gallo, in arte Priscilla, per l’associazione I Ken, la onlus di cultura LGBT che aiuta e accoglie giovani in difficoltà al Rainbow Center in centro città;
  • Paolo Gramaglia, Stella Michelin del President a Pompei, col soprano Roberta Maione, volontaria Unitalsi Delegazione Campana, l’associazione che assiste i malati nei luoghi di pellegrinaggio;
  • Leopoldo Infante di Leopoldo Cafè Bar con la giovanissima attrice Ludovica Nasti per Sostenitori Ospedale Santobono, la giovane onlus che supporta le necessità del nosocomio napoletano per le patologie infantili;
  • Vincenzo Di Giovanni del Cala Moresca di Capo Miseno con il breakdancer Walter Fortes  e Lola Bello, modella e attrice, per le Associazioni Tam Tam Basket e Temporary Roots – Action Women, entrambe a Castelvolturno. La prima è il training center per giovani immigrati con attitudine verso il basket e la street dance, mentre la seconda è la sartoria solidale che insegna e impegna le giovani immigrate di stanza a Castelvolturno;
  • poi il giovane chef Maicol Izzo, Stella Michelin di Piazzettà Milù a Castellammare, con i sommelier AIS Alessandra Esposito e Giovanni Ippolito de La Bottega dei Semplici Pensieri, la onlus guidata da Mariolina Trapanese che opera per l’inserimento lavorativo e l’integrazione sociale di giovani ragazzi affetti da sindrome di Down e lievi deficit intellettivi;
  • e infine il famoso Francesco Martucci dei Masanielli a Caserta con una delegazione di medici campani in prima fila per l’Emergenza Covid-19, capitanata da Gabriella Fabbrocini, medico e docente universitario, Roberto Parrella, Giuseppe Castaldo e Ivan Gentile.

Copie gratuite del Calendario sono disponibili in cambio di libere donazioni presso le onlus suddette, tutte contattabili on line.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu