Commissione Grandi Rischi sui Campi Flegrei: “i terremoti potrebbero aumentare”

Permane l'allerta gialla, ma potrebbero aumentare i terremoti nelle prossime settimane secondo gli esperti della Protezione Civile.

News
Articolo di , 24 Mag 2024
213
Fonte: Flickr

Il Settore Rischio Vulcanico della Commissione Grandi Rischi si è riunito per fare il punto della situazione circa la crisi bradisismica che interessa l’Area Flegrea ormai da mesi, raccomandando di continuare insistentemente l’attività di monitoraggio e di lavorare circa le misure di prevenzione del rischio.

Allerta gialla. Possibile aumento nell’intensità dei terremoti nelle prossime settimane

Si è riunita la Commissione nazionale per la previsione e la prevenzione dei grandi rischi, organo interno alla Protezione Civile, per discutere circa la crisi bradisismica nell’Area Flegrea della Campania. Nonostante la conferma dell’allerta gialla per tutta la zona, la Commissione ha anche sottolineato l’eventualità di un aumento dei terremoti nelle prossime settimane.

Concorso INPS, pronto il bando da 585 posti per diplomati: come partecipare 

Ricordiamo che la scossa più intesa è stata registrata nella giornata di lunedì 20 maggio, raggiungendo una magnitudo di 4.4. L’ultimo sciame sismico ha creato danni a centinaia di edifici e ha costretto la Protezione Civile ad attivarsi, con l’aiuto di oltre duecento volontari, per l’installazione di tendopoli nella zona. La Commissione ha inoltre sottolineato la necessità di continuare incessantemente l’attività di monitoraggio.

Sebbene non si riscontrino elementi che suggeriscano una migrazione del magma verso livelli più superficiali, l’analisi dei dati multi-parametrici evidenzia la prosecuzione dell’intensificazione del fenomeno bradisismico” ha riportato la Commissione.

Intanto prosegue a ritmo ferrato il monitoraggio dello stato del vulcano da parte dell’Osservatorio Vesuviano dell’Ingv, non solo in materia di sismicità e deformazioni del suolo, ma anche circa l’attività idrotermale dell’area e alle emissioni di gas dal suolo.

Continuano anche nei territori colpiti le verifiche sugli edifici pubblici e privati da parte di squadre di tecnici dei Vigili del Fuoco, della Regione Campania e dei Comuni di Bacoli e Pozzuoli, in seguito alle richieste pervenute telefonicamente dai cittadini. In totale sono stati effettuati già oltre 400 sopralluoghi sulle abitazioni private.

Whatsapp Canale Whatsapp Canale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti consigliamo anche

Vivere Napoli

Visitare Napoli in 3 giorni

Come visitare Napoli in 3 giorni? Tutto quello che c'è da fare e vedere...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi, tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...