In Cilento arriva la prima ‘zip line’ della Campania. Ecco dove e come prenotare

Grande Napoli
In Cilento arriva la prima ‘zip line’ della Campania. Ecco dove e come prenotare
Vota questo articolo

Hai voglia di un salto a 600 metri d’altezza in uno scenario mozzafiato?

Adrenalina pura in un’avventura unica a contatto con la natura nel Parco Nazionale del Cilento

A Laurino, nel Cilento, la prima “zip line” della Campania che attraverserà le gole del fiume Calore, collegando la montagna con il centro del paese. È un’ esperienza di sport estremo, per chi ama le emozioni forti. Si viene lanciati a una velocità di 120 chilometri ad una altezza che va dai 600 a 500 metri, assicurati a un cavo d’ acciaio sospeso su uno scenario mozzafiato. “Il percorso si fa in poco più di 50 secondi – spiega con soddisfazione il sindaco Romano Gregorio – si tratta di un’esperienza unica. Un sogno che si realizza per la nostra comunità”.

Provare a volare non è più così complicato. Da sabato basterà arrivare a Laurino e raggiungere il monte Cavallo a bordo di un trenino: i più coraggiosi prenderanno il volo, gli altri godranno ugualmente di uno scenario mozzafiato. Il primo a volare sulle gole del Calore è stato la settimana scorsa l’assessore regionale al Turismo Corrado Matera che ha effettuato un giro di prova con i tecnici che gestiranno l’impianto. “L’obiettivo – ha tenuto a precisare il primo cittadino –  è valorizzare il nostro territorio e portare i turisti nel Cilento interno. Solo così salveremo i nostri comuni dallo spopolamento”.  Per info e prenotazioni www.volalaurino.com.

Il progetto nasce dal recupero della piazza del paese con adiacente un anfiteatro,da qui si raggiunge  il punto di partenza di lancio sul Monte “La Guardia” con  un viaggio panoramico in  monorotaia; i più coraggiosi una volta imbragati potranno lanciarsi nel vuoto appesi ad un cavo di acciaio sospesi sul fiume  in uno scenario mozzafiato.

Fonte Repubblica



Comments to In Cilento arriva la prima ‘zip line’ della Campania. Ecco dove e come prenotare

  • Idea originale e coraggiosa. Tutto serve purché si faccia qualcosa per valorizzare i ns territori e si creino posti di lavoro

    Marina martinelli 20 agosto 2016 23:25 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu