Zeppole e panzarotti: i segreti per preparare in casa lo street food napoletano

Valentina Cosentino

Zeppole e panzarotti sono il più classico degli street food made in Naples. Una classico della cucina tradizionale da mangiare caldi caldi direttamente dal cuoppo appena usciti dalla padella delle storiche friggitorie cittadine.

Per chi volesse cimentarsi a prepararli in casa per un aperitivo un antipasto o per una cena fuori dall’ordinario con questi piccoli accorgimenti avrà un risultato a prova di friggitoria.

Vediamo di seguito e due ricette. Una volta proti ricordarsi di servirli insieme salati e ben caldi.

La ricetta delle Zeppole

Ingredienti

  • 350 gr di farina 00
  • 300 ml di acqua
  • 1\2 cubetto di lievito di birra
  • sale q.b.

 

Procedimento

Mescolare in una ciotola l’acqua in cui sciogliere il lievito. Una volta sciolto, versare ed amalgamare la farina, aggiungere un pizzico di sale e continuare a mescolare fino ad ottenere una composto non troppo compatto, liscio e piuttosto molle da poter prelevare con un cucchiaio. Lasciare lievitare in luogo asciutto, l’impasto sarà pronto quando avrà raddoppiato il suo volume.

Scaldare abbondante olio fino a bollore in una padella  dai bordi alti o in una pentola quando l’olio sarà pronto con un cucchiaio prelevare una pozione di impasto e versarlo nell’olio. Una volta ben dorate scolare su carta assorbente salare e servire calde.

prendete un cucchiaio, bagnatelo nell’acqua e formate una pallina d’impasto da versare nell’olio, e così di volta in volta.

 

Il segreto in più

Per far si che lievitazione sia perfetta si consiglia di non mischiare il sale direttamente con il lievito, unire piuttosto il sale alla farina in maniera tale che non vi sia contatto diretto.

Per facilitare il prelievo dell’impasto e far si che che le zeppoline scivolino facilmente nell’olio bollente bagnare prima di ogni prelievo il cucchiaio nell’acqua.

Per far sì che che le zeppoline siano perfettamente dorate dovranno essere completamente sommerse dall’olio di frittura.

La ricetta dei panzarotti

In primo luogo è necessario fare una precisazione: il vero panzarotto napoletano servito con le zeppole è senza uova e senza panatura ed è solitamente molto piccolo proprio per facilitarne la degustazione da asporto.

Una ricetta alternativa per preparare dei perfetti panzarotti panati e con le uova  potete trovarla qui.

Ingredienti

  • 1,0 Kg di patate
  • 40 gr di pecorino
  • 40 gr di parmigiano
  • sale q.b.
  • pepe e prezzemolo a piacere

 

Procedimento

Lessare in pentola con abbondante acqua le patate non pelate. Una volta ben cotte palarle e schiacciarle fino ad ottenere un impasto non grumoso. Una volta raffreddato aggiungere il resto degli ingredienti e mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo.

Formare dei piccoli panzarotti e lasciarli riposare qualche ora prima di friggerli in abbondante olio bollente. Sono pronti quando saranno ben dorati. Scolarli dall’olio in eccesso ed adagiarli su carta assorbente.

 

Il segreto in più

Per ottenere una doratura perfetta anche senza panatura è necessario scegliere patate povere di acqua come le patate rosse o a pasta gialla un pò più vecchie. La cottura sarà facilitata anche se per formare i panzarotti le mani saranno ben unte di olio, questo accorgimento contribuirà a formare l crosticina dorata esterna.

La forma perfetta è: piccoli e sottili.

 

 

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu