Violenza nella circumvesuviana: scarcerato anche il secondo indagato

Grande Napoli

Libero anche il secondo dei tre ragazzi accusato di aver stuprato la ragazza nell’ascensore della vesuviana di San Giorgio a Cremano. Secondo quanto riportato dall’Ansa, il Tribunale del Riesame di Napoli ha disposto la scarcerazione di un altro dei presunti aggressori della 24enne di Portici che sarebbe stata violentata nel vano dell’ascensore della stazione Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano. Si tratta di Antonio Cozzolino, 19 anni, difeso dall’avvocato Antonio De Santis. Venerdì scorso un’altra sezione del Riesame aveva scarcerato il 18enne Alessandro Sbrescia, difeso dall’avvocato Edoardo Izzo. Secondo una recente visita, erano emersi segni di violenza sulla donna.

 

 

Solo pochi giorni fa il referto della visita medica a cui è stata sottoposta la ragazza confermava «l’assenza di consensualità».  La ragazza, secondo ipotesi degli inquirenti, avrebbe subito le violenze in preda al cosiddetto effetto «freezing», un fenomeno naturale che viene innescato per difesa dal cervello e rende incapace la vittima di reagire.

 

 



Comments to Violenza nella circumvesuviana: scarcerato anche il secondo indagato

  • Questo come tanti altri episodi di violenza, anche solo psicologica operati dai giovani a volte minorenni o appena maggiorenni, determina il clima d’angoscia che genitori e docenti, come altre categorie del collettivo, devono vivere e respirare quotidianamente nelle nostre città urbanizzate e disorganizzate ! Progetti da attuare da deterrenti non ce ne sono o, non si vogliono e possono attivare . Noi cittadini inermi e deboli assistiamo impotenti e desideriamo poterci difendere … se necessario con le armi !!

    Avatar PIERA 28 Marzo 2019 17:50 Rispondi
  • Le riflessioni sono tante:in primis, noi genitori dobbiamo vigilare di piu sui nostri figli , sui loro comportamenti e pensieri, e sulle loro amicizie, perche questi individui sono figli di qualcuno. Poi ci dovrebbe essere un limite a cio che un avvocato puo fare o dire pur di scagionare un cliente e infine a questo punto,lo stato dovrebbe organizzare corsi di autodifesa gratuiti. Cmq è un brutto mondo☹️

    Avatar Luisa perrone 29 Marzo 2019 7:49 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu