Viene a Napoli per donare il midollo alla figlia e muore. Nadia dona tutti gli organi

Grande Napoli
Viene a Napoli per donare il midollo alla figlia e muore. Nadia dona tutti gli organi
Vota questo articolo

Una storia di incredibile umanità

Aveva soli 35 anni, Nadia, donna ucraina venuta a Napoli per donare il midollo alla figlioletta di 7 anni ricoverata in oncoematologia pediatrica al Pausilipon di Napoli per un’aplasia midollare.

Una storia di speranza, quella di Nadia, che si è tramutata in tragedia: mentre eseguiva i prelievi necessari a verificare la compatibilità del midollo da donare, la donna è stata colpita da un’improvvisa emorragia cerebrale. Nadia è stata ricoverata d’urgenza nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale Cardarelli, ma nulla da fare. Nadia è morta venerdi scorso dopo una settimana di cure.

Una storia tragica che però lascia spazio alla speranza, altre vite verranno salvate grazie a Nadia. Infatti, quando i medici contattano il marito della donna per chiedere il consenso alla donazione degli organi l’uomo, nonostante l’enorme sofferenza, decide di acconsentire alla donazione degli organi. L’ultimo regalo di Nadia ad “Un Paese che ci ha dato tanto“, afferma l’uomo.

Nei prossimi giorni il marito sarà sottoposto agli esami necessari per verificare se possa essere lui a donare il midollo alla figlia. Una storia di sofferenza, ma anche un esempio di grande umanità.

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu