“Un’oasi in città”: il parco con 4000 mq di verde

Avatar

 

Riapre dopo la pausa invernale, “Un’oasi in città”, il giardino intitolato alla memoria dell’animalista Patrizia Veniero, realizzato dal Comune di Sant’Agnello in collaborazione con il Wwf Terre del Tirreno. L’opera è nata con l’obiettivo di  promuovere la conoscenza dell’ambiente ed allo stesso tempo mitigare lo sfregio inferto al paesaggio con l’edificazione del parcheggio tra corso Italia e via Gargiulo.

 

Il parco è suddiviso in più aree tematiche: il prato selvatico, la siepe, il giardino delle farfalle, il bio-lago, il bosco ombroso, la pinetina, il viale dei fruttiferi, le piante officinali, la macchia mediterranea, l’angolo delle felci, l’agrumeto, la zona delle tradizioni agricole, la galleria fiorita e il tunnel dei noccioli, per un totale di 5800 piante, tra cui 70 specie arboree diverse.

Un’oasi naturale nel cuore della penisola sorrentina

Il risultato è quello di aver trasformato un’area cementata in 4000 metri quadri di macchia verde, permettendo ai cittadini del piccolo centro di immergersi in un parco impreziosito da una ricca fauna (libellule, biacchi, rane, upupe, gheppi), presentata da una serie di cartelli illustrativi. Sono inoltre presenti una galleria per glicini, un tunnel dominato da noccioli, un biolago e pergolati in pali di castagno per agrumeti e le immancabili casette per la nidificazione dell’avifauna.

L’amministrazione comunale di Sant’Agnello punta a fare del giardino uno spazio didattico per le visite guidate, ma anche location di matrimoni civili. La struttura resterà aperta al pubblico dal 26 marzo (dalle 9.30 alle 18.30 escluso il lunedì).

 

Per saperne di più su visite ed orari di apertura: Pagina FB WWF Terre del Tirreno

 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu