Universiadi 2019: tutti gli impianti sportivi coinvolti e il loro restyling

Valentina Cosentino
Universiadi 2019: tutti gli impianti sportivi coinvolti e il loro restyling
Vota questo articolo

 

Con notevole ritardo, secondo il giudizio di molti, è  stato approvato il piano di interventi per la realizzazione delle Universiadi 2019.

 

Il commissario Luisa Latella ha firmato il decreto relativo agli interventi  volti, oltre che alla progettazione e realizzazione dei lavori sugli impianti, anche all’acquisizione di servizi e beni connessi alla manifestazione.

 

Per Napoli città, gli interventi riguardano gli impianti che ospiteranno gare e allenamenti delle Universiadi.

 

  • Palavesuvio, due interventi: il primo, per uno costo complessivo di oltre 5 milioni, riguarda gli interventi infrastrutturali per la sistemazione del Palaindoor della struttura; il secondo con un importo di quasi 2 milioni è per interventi infrastrutturali per la sistemazione della palestra. Nel primo caso la durata dei lavori è di 8 mesi, nel secondo di 4.
  • Stadio San Paolo: lavori di sistemazione della pista di atletica (2.194.000 euro)  per una durata di  12 mesi;  riqualificazione degli impianti (2.246.000) per una durata dei lavori di 4 mesi; interventi per istallazione dell’impianto audio (925mila euro) e durata dei lavori di 4 mesi.
  • Piscina Scandone: interventi infrastrutturali (3.779.000 euro) e durata dei lavori 8 mesi; sistemazione della vasca warm up  (2.352.000 euro) durata lavori di 5 mesi.
  • PalaBarbuto: interventi infrastrutturali (1.667.000 euro) per una durata dei lavori di 8 mesi.
  • Centro polifunzionale di Soccavo: interventi  strutturali (1milione di euro circa)  per una durata di 6 mesi.
  • Parco Virgiliano: interventi strutturali (868mila euro)  durata dei lavori di 6 mesi.
  • Lungomare Caracciolo (destinato alle gare di vela):  (159mila euro per lavori della durata di 4 mesi. ù
  • Circolo del Tennis Club Napoli: interventi strutturali (622.000) durata dei lavori 4
  • mesi.
  • Stadio Caduti di Brema, interventi strutturali per lo stadio destinato al football (oltre 1 milione di euro) per 6 mesi di lavoro.
  • Palazzetto e piscina del PalaDennerlein: interventi per lavori per 3 milioni e durata di 7 mesi.
  • Cus di Napoli: 1milione 549.000, 8 mesi di lavoro.
  • Mostra d’Oltremare: restyling ed adeguamento strutturale della piscina e di tre padiglioni (2.726.000 di euro),  6 mesi.
  • Tiro a segno nazionale : adeguamento strutturale (450mila euro) per la durata di 6 mesi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu