Christmas Gospel Concert

UNESCO: Arriva la proposta per candidare i Faraglioni

Valentina Cosentino

 

I Faraglioni sono sicuramente uno dei simboli di Capri, conosciuti ed ammirati in tutto il mondo. Parte ora da Sergio Gargiulo, presidente di Federalberghi Isola di Capri,la proposta di candidare questo simbolo all’iscrizione nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

 

Così dichiara Gargiulo:  “Riteniamo   che i Faraglioni di Capri e forse anche qualche altro elemento naturale dell’isola, come ad esempio l’Arco Naturale, se non tutta l’isola stessa così come è accaduto per le Eolie, rispondano in pieno ai requisiti richiesti per l’iscrizione nelle Liste dell’UNESCO. Per bellezza, patrimonio e stile di vita Capri è riconosciuta a livello universale. Capri è una piccola porzione d’Italia dove la globalizzazione è un aspetto già antico perché terra al centro dei traffici antichi e moderni, siano essi economici o turistici. Non a caso è detta l’Isola di Tiberio perché qui l’Imperatore fece di Villa Jovis la sua dimora e piazza Umberto, la celebre Piazzetta, è denominata il Salotto del Mondo perché crocevia di genti e di razze portate qui dalla fama della nostra isola. Per questo riteniamo che il concetto di Patrimonio Mondiale, che vede la sua applicazione universale quando i beni che lo costituiscono appartengono a tutte le popolazioni del mondo, al di là dei territori nei quali esse sono collocati, abbia qui il suo naturale approdo. Ed i Faraglioni, che sono il simbolo per eccellenza di Capri e luogo dove tutti amano farsi ritrarre, sono l’elemento che, se tutelato, aiuterebbero a mantenere nel tempo e tramandare la fama e la vocazione della nostra isola perché quello che facciamo oggi resti nella memoria per le generazioni di domani”.

 

L’iscrizione nella lista UNESCO consentirebbe di fissare dei più precisi criteri di tutela e di salvaguardia oltre che di valorizzazione.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu