Porto di Napoli: arriva la spettacolare terrazza con supervista sul Golfo

Grande Napoli
Porto di Napoli: arriva la spettacolare terrazza con supervista sul Golfo
Vota questo articolo

Un progetto che costerà 40 milioni di euro

Sta per nascere a Napoli il nuovo Polo museale del Porto, un progetto incredibile per dare nuova vita ai Magazzini Generali. Il restyling dei magazzini prevedono, poi, una meravigliosa terrazza sul Golfo di Napoli. Un progetto che ha incassato l’ok della Lega navale del Molosiglio per realizzare nell’edificio abbandonato un polo museale di grande respiro che custodirà tutte le testimonianze della storia marittima napoletana e, contemporaneamente, quelle sull’emigrazione.

Esposizione che tanto tempo fa era prevista all’Immacolatella ma che ora viene accorpata al Museo del Mare perché, come ha spiegato il nuovo presidente dell’Autorità Pietro Spirito, «non deve nascere un porto museo ma un museo nel porto».

Questo slideshow richiede JavaScript.

 I grandi magazzini potrebbero così diventare il contenitore ideale per i tantissimi reperti trovati negli scavi del metrò. Le navi romane quasi integre rinvenute a piazza Municipio, ad esempio, sono destinate a diventarne l’attrazione principale. E poi le grandi testimonianze dell’epoca angioina, i pezzi di relitti delle navi della flotta borbonica affondata nel Golfo dall’ammiraglio Nelson nel 1798.



Comments to Porto di Napoli: arriva la spettacolare terrazza con supervista sul Golfo

  • Come fare per acquisire un locale commerciale??

    Gennaro 25 gennaio 2017 10:00 Rispondi
  • La citta di Napoli perde per il 2017 più del 30% degli approdi delle navi da crociere 177 navi in meno , un brutto colpo per l’ economia del Porto di Napoli, per la Città e per i Napoletani. Le responsabilità sono imputabili alle inefficienze di tre soggetti: Autorità Portuale, Terminal Napoli Amministrazione Comunale di Napoli

    mario 25 gennaio 2017 12:14 Rispondi
  • Grande progetto per Napoli , sarei felice di essere aggiornata. Grazie

    Susy CHIAIESE 25 gennaio 2017 16:26 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu