Una “maruzza” fa capolino nel traffico della Marina

Valentina Cosentino

Una fontana fa capolino nel traffico di Via Marina a Napoli, al centro una interessante e curiosa scultura di una maruzza.

La topografia di Napoli reca le stratificazioni di svariate decine di secoli di storia e può cosi accadere che alcuni monumenti e piccole sculture facciano capolino qui è lì anche in luoghi oggi per noi decisamente insoliti.

Il piacere della scoperta ad ogni passo. Ed è così che accade che tra le trafficatissime Via De Gasperi e l’inizio di Via Marina spunta anche una maruzza!

Sì, sì avete capito bene, proprio una lumaca, una grande ed imponente lumaca di pietra.

Si tratta di una scultura quantomeno curiosa che sta al centro di una fontana sita nei giardinetti della chiesa di chiesa di Santa Maria di Portosalvo.

L’insolita scultura, che dona tra l’altro il nome stesso alla fontana ,detta appunto “Fontana della Maruzza” è un’opera alquanto pregevole, purtroppo sembra di scultore ignoto. A detta di Carlo Celano, uno dei massimi conoscitori di Napoli, purtroppo già morto da svariati secoli, fu scolpita e messa al centro della sua fontana proprio in concomitanza con la costruzione della piccola chiesa sulla marina che risale alla metà circa del 1500. Due storie, dunque, fortemente connesse.

Secondo il noto studioso sia la Chiesa che la Fontana furono costruite per volontà della corporazione dei marinai. Alcune immagini più antiche ritraggono accanto alla maruzza un cavalluccio marino, oggi però perduto. Un tempo l’acqua sgorgava proprio dalla bocca della curiosa lumachella.  Nel corso della sua storia fu spostata svariate volte in punti diversi della città per poi tornare fuori la sua chiesa dove fu originariamente costruita.

Per lungo tempo in grave stato di abbandono la fontana è al centro di intervento di restauro.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu