Una deliziosa ricetta per Pasquetta: i carciofi ripieni

Maddalena Sorbino

I carciofi imbottiti rappresentano una delle ricette preferite dai campani. Vediamo insieme come prepararli!

 

La Pasqua si avvicina, e per un giorno tanto atteso e importante, sentiamo il bisogno di preparare un menù all’altezza dell’occasione.

Certo è che nel periodo storico in cui viviamo, non possiamo organizzare grandi pranzi come siamo abituati a fare nei giorni di Pasqua e Pasquetta. Ma proprio questo deve essere un monito per noi per cimentarci in piatti che strizzano sempre di più l’occhio alla tradizione, in modo tale da farci sentire sempre più legati alla storia e alle vecchie abitudini: ecco a voi un’idea, al tempo stesso originale e gustosa, perfetta da portare in tavola nel giorno di Pasqua!

 

Uno dei piatti che da sempre ha rapito i cuori degli appassionati del genere è senz’altro i carciofi ripieni. Un mix di gusto e sapori buonissimi ed equilibrati, ottimi per accompagnare la brace tipica del giorno di pasquetta!

 

Vediamo insieme come prepararli.

 

Ingredienti

 

  • 4-5 di carciofi mammole
  • 2 cucchiai di pangrattato
  • 3 cucchiai abbondanti di parmigiano grattugiato
  • 80 gr di provolone
  • 1 cucchiaio di olive denocciolate
  • q.b. di olio evo
  • 1 spicchio di aglio
  • pinoli, capperi, sale, pepe e prezzemolo quanto basta

 

Preparazione

 

Per prima cosa preoccupatevi di pulire correttamente i carciofi, eliminando le foglie più esterne, quelle dure, per intenderci, e tagliando gran parte del gambo, in modo tale da lasciare solo la parte più tenera, quella vicino al carciofo.

 

Successivamente in una ciotola inserite abbondante acqua con succo di limone e scorze dello stesso. Immergete all’interno i carciofi e lasciateli a bagno per circa 25/30 minuti.

 

Trascorsi i minuti, riprendete i carciofi, sciacquateli e inserite all’interno di ognuno il ripieno.

Per prepararlo aggiungete in una ciotola: pan grattato, parmigiano, prezzemolo tritato, olive, sale e il pepe. Mischiate e aggiungete poi anche i pinoli, l’aglio tritato e il provolone tagliato a piccoli cubetti.

Adagiateli su una teglia ricoperta da carta da forno e su ognuno lasciate cadere prima un po’ di pan grattato e poi un filo d’olio. Calate nel ruoto anche un bicchiere d’acqua e cuoceteli poi per 30 o 40 minuti in forno statico a 180 gradi. Quando saranno ben dorati in superficie potrete servirli ancora caldi.

 

Vedrete, questa ricetta piacerà da impazzire ai vostri commensali e renderà giustizia al classico pranzo di Pasquetta, accompagnando i nostri tipici secondi di carne in modo davvero sorprendente!

 

Foto: buonissimo.it



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu