Un palazzo rinascimentale nel centro storico di Napoli

Napoletanità
Articolo di , 07 Apr 2021

 

In età rinascimentale, grazie al decollo economico del periodo, sorsero vari edifici la cui progettazione venne commissionata a noti architetti decretando l’attuale assetto urbanistico della città di Napoli. Infatti la maggior parte dei palazzi storici sono stati edificati nella sola zona antica, ponendo gli edifici uno di fianco all’altro.

 

Il palazzo di Via Santa Chiara è un prezioso esempio di architettura rinascimentale, ubicato a margine della citata via di Napoli tra vico Gargiulo e vico II Foglie. L’edificio monumentale è posto al civico 26 ma nella stessa zona, si riscontra la presenza di altri due palazzi posti ai nn° 23 e 28 con connotati tipologici molto simili tra loro. D’altronde tutti e tre i palazzi di Via Santa Chiara sono stati eretti nel secondo Quattrocento e presentano androni supplementari, oggi chiusi, che fungevano da ingresso principale. Inoltre, l’analogia tipologica dei palazzi, destinati oggi ad uso residenziale, è visibile nella facciata con mensole in piperno dei balconi e le finestre attorniate da una cornice della stessa roccia vulcanica.

 

Il vestibolo originario del palazzo è posto su Vico II Foglie e presenta un portale di tipo marmondeo. Inoltre, alla sua sinistra, vi è un balcone retto da tre robuste mensole di piperno così come le cornici delle finestre. Al portale corrisponde nel cortile un arco in piperno a tutto sesto, ovviamente murato, e arcate di pietra a tutto sesto su tutti i lati del cortile. Per quanto riguarda l’interno del cortile è visibile un secondo vestibolo, stavolta successivo a quello presente su vico II Foglie, ma anch’esso in piperno e di analoga fattura.

 

Passeggiando per il centro antico di Napoli è possibile osservare il fitto tessuto urbanistico nel quale si inserisce anche il palazzo di Via Santa Chiara, definito un prezioso esempio di architettura rinascimentale partenopeo. Ciò che infatti incide profondamente sul pregio estetico dei palazzi storici partenopei è senz’altro l’architettura dei decumani, piccole stradine e piazze che si intrecciano tra loro. Tutti i palazzi edificati in loco non possono godere, quindi, di ampie vedute e facciate sontuose, caratteristiche tipiche dell’architettura rinascimentale e comune a molte città italiane come Roma, Venezia e Firenze. Al contrario, l’assetto urbanistico del centro storico di Napoli non lascia agli edifici la possibilità di imporsi sul territorio bensì pone in risalto altre caratteristiche ovvero, le sontuose scalinate dei cortili interni ed i maestosi portali d’ingresso.

 

Il palazzo di Via Santa Chiara conferma questa tendenza, non è in grado di insistere autonomamente nello spazio appunto perché la zona antistante la facciata è priva di slarghi, pertanto il pregio estetico è limitato ad un portale e qualche finestra.

 

Foto: Wikipedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...