Un drone per controllare assembramenti in città

Valentina Cosentino

 

Tanti sono i mezzi che si stanno mettendo in campo per garantire il pattugliamento delle strade ed evitare che i cittadini più restii ad osservare le regole imposte creino innaturali assembramenti.

 

Ed ecco la proposta del sindaco di Acerra Raffaele Lettieri di utilizzare un drone che possa in maniera più ampia controllare il territorio.

Già  ieri è stato utilizzato in via sperimentale uno dei droni della Protezione Civile e con le immagini catturate dal velivolo i vigili si sono diretti sul luogo degli assembramenti con minore dispendio di forze.

 

Così commenta il provvedimento Raffaele Lettieri: “Le stiamo provando tutte per controllare chi continua a mettere a rischio la propria vita e la vita degli altri circolando in strada senza esigenze. Dovete rimanere a casa, stamattina altri 4 denunce. Oggi il Comando della Polizia municipale di Acerra ha utilizzato in via sperimentale un drone in dotazione al Nucleo comunale di Protezione civile per il controllo dall’alto degli irresponsabili, per chi continua ad assembrarsi incautamente. Il drone segnalava e i vigili intervenivano per evitare gli assembramenti. Restiamo a casa, si devono rispettare le regole



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu