Tutti i segreti per godersi una giornata in Costiera Amalfitana senza stress!

Valentina Cosentino
Tutti i segreti per godersi una giornata in Costiera Amalfitana senza stress!
Vota questo articolo

La Costiera Amalfitana è davvero un paradiso e lo sanno bene anche i turisti! Il mare, i paesaggi mozzafiato, il cibo, le cittadine incastonate nella roccia ne fanno una meta ambitissima non solo per turisti di mezzo mondo ma anche per tanti napoletani e Campani per una gita fuori porta, anche solo una passeggiata domenicale.

Tuttavia il sovraffollamento, le strade costruite sfruttando l’andamento della costa e decisamente non a misura del turismo internazionale rischiano però di trasformare una piacevole passeggiata in una gita ad alto tasso di stress, tra il traffico, i parcheggi e tanti altri piccoli disagi.

Ecco qualche piccolo suggerimento per organizzare una breve vacanza o un semplice gita in costiera senza rimanere vittima dei disagi.

Evitare l’auto

Sembra impossibile, ma in realtà grazie ad una serie di servizi quest’anno è molto più semplice recarsi in costiera da Napoli e/o da Salerno utilizzando mezzi di trasporto alternativi.

  • Bus Sita. Dal 1 aprile 2017 è entrato in vigore CostieraSita, un nuovo biglietto integrato di Sita Sud, valido per 24 ore. Con 8 euro si potranno visitare, nello stesso giorno, Agerola, Amalfi, Atrani, Cetara, Conca dei Marini, Furore, Maiori, Massa Lubrense, Meta di Sorrento, Minori, Positano, Piano di Sorrento, Praiano, Ravello, Salerno, Sant’Agnello, Scala, Sorrento, Tramonti, Vietri sul Mar.
  • Metro del Mare. Dal 1 luglio, si chiude il 31 agosto sarà attivo anche per la costiera il progetto Vie del Mare. In totale saranno attivate 4 linee, di cui in particolare la linea 2 collegherà Amalfi con il Cilento: collegamenti A/R da Salerno per Agropoli, San Marco, Amalfi, Positano.

I parcheggi

Se proprio invece non si può fare a meno dell’auto bisogna tener presente gli elevati costi dei parcheggi nei vari centri. Entro le strisce blu i prezzi arrivano anche 3 euro l’ora a Cetara, Minori e Maiori, Amalfi e Positano. Più agevole servirsi dei parcheggi privati che offrono tariffe differenziate a seconda del servizio, previste anche tariffe giornaliere. Bisogna tener presente che i prezzi possono arrivare anche a cinque euro orarie nel mese di Agosto.

I Divieti

In molti comuni come Vietri, Amalfi, Maiori e Ravello è vietato camminare a torso nudo. A Vietri in particolare è anche vietato fermarsi a prendere il sole al di fuori della spiaggia.  A Positano non si possono indossare zoccoli rumorosi e portare cani senza guinzaglio. E’ inoltre vietato in tutti i comuni sul mare giocare a pallone e/o racchettoni sulla spiaggia o in acqua.

Attività alternative per evitare la folla

La Costriera offre dei sentieri di incredibile bellezza che meritano una passeggiata. Si parte per lo più dai comuni interni per arrivare attraverso antichi percorsi fino al mare. Eccone alcuni tra i più suggestivi e popolari.

  • La valle delle Ferriere. Si tratta di un percorso di 6 km, consigliato agli amanti della natura, agli avventurosi, ai curiosi e a coloro che sono sempre alla ricerca di luoghi ancora selvaggi da visitare, da fotografare e da scoprire. Si parte dal borgo di Pontone, piccola frazione di Ravello dove si arriva tranquillamente con l’auto e facilmente si trova parcheggio, per arrivare poi ad Amalfi.
  • Il Sentiero dei Limoni. Anticamente collegava Maiori con Minori. Qui è possibile assistere assistere alle fasi delle coltivazione dei limoni celebri in tutto il mondo.  Tra giugno ad agosto lungo il sentiero è facile incontrare uomini e muli che trasportano le pesanti sporte cariche del prestigioso agrume.
  • Il Sentiero degli Dei. E’ sicuramente il percorso più conosciuto della costiera è lungo circa 10 km e offre un paesaggio unico. La camminata a piedi collega Bomerano a Nocelle, regalando scorci mozzafiato sui monti Lattari i comuni affacciati sul Golfo. Il percorso impegna dalle tre alle cinque ore. Da Nocelle poi sarà possibile proseguire fino ad Arienzo per un tuffo indimenticabile.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu