Tutta la Napoli che c’è a Sanremo: bellezza, cultura, sanità e molto altro

Sveva Di Palma

Napoli è un mondo in continua espansione: estende le proprie braccia di città culturale ovunque, arricchendo le realtà che tocca. Sanremo, come Festival della Musica italiana, ha raccolto da Napoli i talenti e le bellezze che ha da offrire. Ricerchiamo, dunque, un po’ della nostra terra in questo grande evento annuale, che scandisce il nostro tempo esteriore ed interiore.

 

Cercando Parthenope: Napoli conquista Sanremo 2021

 

Non possiamo non partire dalle due co-conduttrici prelevate dal successo delle due fiction boom  Mina Settembre e Lolita Lobosco, ovvero Serena Rossi e Luisa Ranieri. Le due attrici sono le beniamine dell’ Auditel e hanno portato il volto di Napoli sugli schermi di tutta Italia: talento, oltre che fascino.

 

Tra i concorrenti in gara di origini partenopee individuiamo invece il giovanissimo Random. Random – all’anagrafe Emanuele Caso – è un rapper diciannovenne originario di Somma Vesuviana: il suo Chiasso è stato un successo assoluto di pubblico e critica. Il brano ha totalizzato, ad oggi, oltre gli 85 milioni di ascolti. Altro contributo artistico che risuonerà all’Ariston portando avanti il timbro di Partenope  è apportato dal testo di Gigi D’Alessio, scritto per Arisa. Il testo di “Potevi fare di più” è infatti frutto della penna instancabile del cantautore napoletano, che sembra averlo cucito addosso alla cantante. Il favoritissimo Ermal Meta, inoltre, ha deciso di farsi accompagnare dal suono tipico di Napoli, il mandolino, per la sua serata cover. La Napoli Mandolin Orchestra  intonerà assieme al cantante le note meravigliose di Caruso dell’eterno Lucio Dalla durante la performance del 4 marzo.

 

Una delle co-conduttrici di eccezione che vedremo all’Ariston è Giovanna Civitillo. La moglie di Amadeus, ballerina e showgirl, è originaria di Vico Equense, dunque partenopea per adozione. A lei sarà affidata la conduzione della prima puntata del Festival e sarà a tutti gli effetti colei che ci accoglierà all’ingresso dell’edizione 2021. E d’eccezione è anche il duetto inaspettato tra Fiorello e Enzo Avitabile. I due personaggi, tanto agli antipodi quanto irresistibili, si esibiranno durante la seconda serata del Festival, in un tributo al mostro sacro della canzone napoletana: Renato Carosone.

 

Infine, non solo arte e talento, ma anche sanità proveniente dalla nostra terra. LaNuova Erreplast, azienda attiva a Marcianise, offrirà i suoi prodotti per proteggere concorrenti e ospiti durante l’emergenza Covid- 19. L’azienda campana ha fornito circa 3.000 mascherine FFP2 (Dpi) di produzione Made in Italy, 50 colonnine autoportanti, complete di dispenser per liquido igienizzante, in collaborazione con Sydex SpA ed un Sanitary Gate. 

 

Lo show è pronto per iniziare!

 

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu