Il Trianon riapre in onore di Mario Merola, parola di Nino D’Angelo

Grande Napoli
Il Trianon riapre in onore di Mario Merola, parola di Nino D’Angelo
1 (20%) 1 vote

«Ho raccolto la sua eredità e ora torno a dirigere il teatro più popolare di Napoli»

È ormai notizia di qualche giorno fa: il Trianon riapre i battenti e alla guida del popolare teatro c’è l’ex caschetto d’oro di Napoli, Nino D’Angelo.

L’impresa è di quelle importanti e gli sforzi del cantante sono rivolti a riportare in auge il Teatro Trianon e restituirlo così agli abitanti di Forcella e all’intera città.

Il nuovo cda del teatro sta decidendo proprio in queste ore il cartellone per la prossima stagione. In un’intervista rilasciata a Il Mattino, Nino racconta come è nata l’idea del primo spettacolo in programmazione:

«Quale cosa più bella per riaprire il teatro del popolo di una sceneggiata di Mario Merola a dieci anni dalla sua morte? Il teatro di Forcella è stato la casa della sceneggiata. Quando lo dirigevo tutti me l’hanno chiesta. Per questo, vorrei riaprire con O zappatore proprio il 12 novembre, nel giorno del decimo anniversario dalla sua morte. Speriamo che i lavori finiscano per tempo».

Omaggio a Mario Merola proprio a 10 anni dalla morte di Merola

«Ho raccolto la sua eredità e ora torno a dirigere il teatro più popolare di Napoli, che riapre proprio a novembre: ci sono tutte le premesse per ricordare nel modo migliore uno dei grandi di Napoli, spesso dimenticato. E quello spettacolo potremmo produrlo noi del Trianon con i pochi soldi che abbiamo. E, perché no, dopo mandarlo in giro: la sceneggiata. È un patrimonio nazionalpopolare»

Tutti gli sforzi di d’Angelo sono volti a risolvere tutti i problemi che il Trianon ha dovuto affrontare in questi anni.

«Voglio incontrare i dipendenti e la gente per cominciare a rifondare il Trianon. Ho bisogno dell’aiuto di tutti».

 

 

Fonte Il Mattino



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu