Travolto in scooter a via Marina, muore lo chef Gennaro Mannuzza

Grande Napoli
Travolto in scooter a via Marina, muore lo chef Gennaro Mannuzza
Vota questo articolo

Era amato e apprezzato da tutti. Una famiglia distrutta

Muore dopo 10 giorni di agonia il noto chef Gennaro Mannuzza. Punta di diamante degli Hotel Vesuvio e Santa Lucia. Un uomo buono, apprezzato e stimato da tutti. Gennaro ha cercato di resistere attaccato alle macchine dell’ospedale, ma alla fine non ha retto mentre i medici hanno tentano l’impossibile per rianimarlo.  In seguito alla morte cerebrale la famiglia dello chef ha deciso di autorizzare l’espianto degli organi.

L’incidente che ha coinvolto Gennaro Mannuzza è avvenutolo scorso 24 ottobre a via Marina. Erano le 23, lo chef aveva appena finito di lavorare e, in sella al suo scooter, era diretto nella sua abitazione di Ponticelli dopo una lunga giornata di lavoro.

Come riportato da Il Mattino, il pirata della strada che ha investito Gennaro ha preferito fuggire piuttosto che provare a salvare la vita di un uomo, probabilmente convinto di rimanere impunito. Per molto tempo – anche se non è possibile stabilire per quanto tempo – Gennaro Mannuzza resta a terra, privo di soccorso.

 

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu