Terremoto ad Ischia: i soccorsi nella notte e il video dei danni

Valentina Cosentino
Terremoto ad Ischia: i soccorsi nella notte e il video dei danni
Vota questo articolo

Passata la pura iniziale della scossa che ieri sera alle 20.57 ha sconvolto Ischia, si è continuato a scavare tutta la notte ad Ischia per portare in salvo le sette persone individuate sotto le macerie delle abitazioni di Casamicciola crollate.

Nelle ultime ore il bilancio delle vittime è salito a 2. Già in salvo parte di una famiglia con un bambino di 7 mesi, si scava per portare in salvo gli altri due fratellini già raggiunti dai soccorsi (i vigili del fuoco sono riusciti a passare loro dell’acqua), ma mentre scriviamo ancora sotto le macerie. Sono vivi e già raggiunti dai soccorsi. Panico tra i turisti, nella notte un traghetto con oltre mille persone ha già lasciato l’isola e in mattinata saranno a disposizione altri mezzi per chi volesse ripartire. Il Governatore De Luca invita a lasciarsi prendere dal panico, la protezione civile coordina i soccorsi e le partenze.

L’ospedale Rizzoli di Lacco Ameno, evacuato in prima istanza, è stato dopo i necessari controlli dichiarato agibile ed ha ripreso a funzionare per i degenti rimasti ad Ischia ( i più gravi erano già stati trasportati in eliambulanza a Napoli). Un pronto soccorso di emergenza per i feriti del terremoto era stato allestito all’esterno della struttura. 39 sono per ora i feriti accertati di cui uno grave.

L’INGV ha corretto la magnitudo del sisma, indicata inizialmente in 3.6, a 4  ed una profondità di 5 chilometri, l’epicentro è situato a 3 chilometri a nord da Casamicciola. il centro più colpito. Il terremoto sarebbe di origine tettonica e non vulcanica. Altre 15 scosse  di bassa intensità dopo la principale.

 

Il video dei Carabinieri



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu