Il Teatro San Carlo festeggia gli 80 anni di Carla Fracci!

Il Teatro San Carlo festeggia gli 80 anni di Carla Fracci!
Vota questo articolo

Il Teatro San Carlo di Napoli dedica due spettacoli, il 26 e il 27 ottobre, alla grande ballerina e coreografa Carla Fracci per festeggiare i suoi 80 anni.

Il Teatro San Carlo di Napoli omaggia la regina della danza Carla Fracci in occasione del suo 80° compleanno, festeggiato lo scorso 20 agosto. La Fracci ha un legame particolare con il teatro napoletano, di cui è stata Direttrice del Corpo di Ballo alla fine degli anni ’80 insieme al coreografo rumeno Gheorghe Iancu.

Non potevano mancare nel programma della rassegna “Autunno Danza”, giunta alla settima edizione, due spettacoli previsti per il 26 e 27 ottobre, intitolati rispettivamente “La musa della danza” e “Auguri Carla!”, cui prenderanno parte étoiles internazionali e importanti ospiti. In attesa del grande evento tutto il teatro è in trepidazione, come si evince dalle parole di Giuseppe Picone, Direttore del Corpo di Ballo del Teatro di San Carlo, il quale rivela che «Fin da piccolo sono cresciuto con il mito di Carla Fracci e penso sia una grande donna nonché un’immensa artista. Tutto il teatro è felice di dedicarle due serate per festeggiare un importante traguardo di vita».

Un’artista intensa e carismatica

Ciò che ha reso la Fracci una ballerina rinomata in tutto il mondo è la sua capacità di interpretare in maniera sublime ogni suo personaggio, immedesimandosi al di là della tecnica e conferendo soggettività e spessore alle sue magistrali esibizioni. Indimenticabili le sue interpretazioni al San Carlo di “Filumena Marturano” del 1996 (ripresa nel 2000), liberamente tratta dal testo di Eduardo De Filippo, “Giulietta” del 1987, accanto a Gheorghe Iancu, Margherita nella “Signora delle camelie” del 1982, sino all’ultima produzione del 2013, “Das Marienleben – Sogno annunciazione vita di Maria”, ideazione e regia del marito Beppe Menegatti, con la coreografia di Luc Bouy, dove ha danzato accanto ad Alessandro Macario.

Tutti gli appassionati dell’arte tersicorea non si lasceranno sfuggire quest’occasione unica per rendere omaggio ad una delle ballerine e coreografe che più ha contribuito a promuovere la danza in tutto il mondo, portando avanti una campagna di sensibilizzazione e diffusione di quest’arte in Italia e all’estero. Due appuntamenti da segnare in agenda!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu