Taxi Sharing a Napoli, una corsa costa solo 2 euro

Grande Napoli
Taxi Sharing a Napoli, una corsa costa solo 2 euro
5 (100%) 1 vote

I passeggeri potranno dividere le corse in Taxi per un costo di soli 2 euro

Arriva a Napoli una vera e propria rivoluzione, si chiama Taxi sharing e siamo sicuri che cambierà la vita e la viabilità in città. A partire da giovedì 27 ottobre, sarà infatti possibile, per i  passeggeri, condividere l’uso dello stesso taxi su una serie di percorsi prestabiliti a tariffe economiche.

Questo nuovo servizio permette di andare da piazza Garibaldi al cimitero di Poggioreale a soli 2 euro a bordo di una Multipla, con 4 o 8 passeggeri al massimo.

Una novità annunciata qualche tempo fa ed ora finalmente attiva. Accordi con i tassisti completati, una parte di loro esporrà il tagliando “Taxi sharing” agli stazionamenti.

Sette i percorsi prestabiliti, che saranno attivati uno dopo l’altro, dopo un periodo di sperimentazione.

Il primo viaggio è in programma domani mattina alle 10, da piazza Principe Umberto. Poi, dopo il primo week end di novembre partiranno gli altri itinerari prestabiliti.

Da Piazzale Tecchio a Monte Sant’Angelo, oppure fino a piazza Vittoria; da piazza Sannazaro a piazza Bovio, piazza Garibaldi-piazza Trieste e Trento, Posillipo-via Ferdinando Russo; Posillipo-via Marechiaro, questi saranno a pieno regime i percorsi del taxi sharing per la città.

Il taxi sharing rappresenta una vera e propria rivoluzione nella mobilità cittadina. E sembra che anche i tassisti abbiano aderito numerosi al servizio. La scelta è del tutto libera.

Il tassista potrà scegliere di effettuare entrambi i servizi, anche nella stessa giornata. Potrà fermarsi allo stazionamento e spegnere il tassametro e dedicarsi alle corse condivise a tariffa fissa per ciascun passeggero. Oppure potrà dedicarsi alle corse tradizionali con regolare tassametro. La novità del servizio è che i taxi prevederanno delle soste per far scendere i passeggeri, in corrispondenza delle fermate degli autobus. Quindi chi sale su un taxi collettivo potrà scendere e salire dove vuole anche prima del raggiungimento della meta finale.

Dopo la sperimentazione, l’assessore ai Trasporti Mario Calabrese, sta già pensando ad una app. Grazie all’applicazione si potranno unire persone interessate agli stessi percorsi e farlo in tempo reale.

La scelta dei percorsi è legata a esigenze di lavoro ma può essere utilizzata anche dai turisti.
Taxi collettivi

potrebbero raggiungere, in futuro, musei e beni culturali oggetto di visita.

Fonte Repubblica Napoli



Comments to Taxi Sharing a Napoli, una corsa costa solo 2 euro

  • Perché dalla zona ospedaliera e dal Vomero non partono?

    maria rosaria lama 26 ottobre 2016 19:31 Rispondi
  • Vorrei sapere se da sabato 29 ottobre al 2 novembre ci sono corse da piazza Carlo III al Cimitero (via Doganella) e se c’è qualche recapito telefonico per organizzarsi con l’orario delle corse. Grazie

    Vanda 27 ottobre 2016 6:07 Rispondi
  • PECCATO CHE LA BUONA PARTE DEI TASSISTI NON HA ADERITO IN QUANTO L’ADESIONE E’ FACOLTATIVA E LORO RIFERISCONO CHE OVVIAMENTE NON HANNO TROVATO CONVENIENTE ADERIRE.

    MARVI 8 novembre 2016 8:41 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu