Il tampone sospeso arriva a Scampia: in fila all’oratorio

Maurizio Guariniello

Dopo il rione Sanità, il tampone solidale e quello sospeso arrivano nel quartiere di Scampia. Un’iniziativa sostenuta dall’Associazione Sadisa (Sanità, diritti in Salute) e che ha avuto un notevole successo.

Tutti in fila all’oratorio della parrocchia Resurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo, luogo dove vengono effettuati i tamponi.

 

”Questa iniziativa è partita dal centro, dal rione Sanità, per poi estendersi in periferia – così Angelo Melone, presidente di Sadisa – in un’ottica di condivisione del problema. La Sanità e Scampia sono due quartieri distanti ma anche simili dove c’è un alto rischio di contagio perché nuclei familiari molto numerosi vivono in contesti ristretti e dove abbiamo intercettato l’esigenza di fare il tampone che purtroppo si scontrava con i costi elevati”.

 

I cittadini possono effettuare il tampone al costo solidale di 15 euro, con un’ulteriore riduzione rispetto ai 18 euro della prima fase.

 

Ed accanto al tampone solidale, troviamo il tampone sospeso, che permette a chi ne ha la facoltà di offrire e donare un tampone a una persona che non ne ha la disponibilità economica.

E proprio ieri a Scampia sono iniziati i 500 tamponi sospesi donati da uno sponsor privato.

 

Volontari, forze dell’ordine, paramedici e medici, insieme con la Protezione civile, tutti sono parte attiva di questo progetto e operano in sinergia per rendere reale e concreta l’iniziativa.

 

(fonte ansa.it)

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu