Stupro in Vesuviana, i giudici chiedono perizia psichiatrica per la ragazza

Grande Napoli
Vota questo articolo

 

É ‘necessaria’ una perizia psichiatrica da “demandare a qualificati esperti in scienze psicologiche e neuropsichiatriche” affinché venga valutato correttamente “il profilo psicopatologico della ragazza” che ha denunciato di essere stata vittima di uno stupro di gruppo nella stazione della Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano nel pomeriggio dello scorso 5 maggio. É quanto osservano i giudici del Tribunale del Riesame di Napoli nelle motivazioni alla base della scarcerazione dei tre indagati per violenza sessuale.
L’indicazione di procedere a una perizia scaturisce dalla necessità di testare l’attendibilità della 24enne alla luce del problematico e complesso quadro clinico e psicologico personale.
Il Riesame, infatti, sottolinea l’importanza di potersi fondare su “elementi scientifici ben più adeguati circa la possibilità di interazioni tra le psicopatie fin da subito emerse e la vicenda narrata”.

 

Il Tribunale del Riesame di Napoli ieri aveva disposto la scarcerazione di Raffaele Borrelli, il terzo dei giovani coinvolti nel presunto stupro della 24enne di Portici (Napoli) nel vano ascensore della stazione della Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano del quale sono accusati anche Alessandro Sbrescia e Antonio Cozzolino, anche loro scarcerati dal Riesame nelle scorse settimane.

 

Secondo quanto riportato da Fanpage, dopo aver ascoltato tutte le testimonianze, ed esaminato i video della circumvesuviana, i giudici hanno disposto la scarcerazione perchè la vittima ha mentito su fatti e circostanze, sulla dinamica dell’aggressione, sulle modalità della pregressa conoscenza con i tre giovani, sulla sua stessa personalità.

 

 

Da tre anni la ragazza era in cura presso Dipartimento di salute mentale dell’Asl Napoli – Torre del Greco – San Giorgio a Cremano. Inoltre, nei video esaminati, sono chiare le immagini della ragazza abbracciata per lungo tempo con Alessandro Sbrescia, sia quando fumano uno spinello, sia quando lei chiama l’ascensore e vi entra con lui, come riporta Fanpage.

 

Sono chiare anche le immagini di frammenti dell’atto sessuale e dell’uscita dell’ascensore, le telecamere hanno catturato  i tre ragazzi in compagnia della giovane 24 vestita e serena che tranquillamente saluta i suoi presunti aggressori. Negli atti depositati dai giudici si legge: “i due indagati escono insieme alla ragazza perfettamente ricomposta nel vestiario, con il cellulare in mano e la borsa a tracolla in condizioni di apparente tranquillità” e ancora “l’atteggiamento della giovane, soprattutto nei momenti successivi a quella che è stata denunciata come un’efferata violenta sessuale di gruppo , appare a chiunque esamini il filmato in totale contrasto con un’esperienza di elevata traumaticità e drammaticità vissuta pochi attimi prima. Finendo per screditare anche l’eventualità di un dissenso sopravvenuto nel corso del rapporto”

 



Comments to Stupro in Vesuviana, i giudici chiedono perizia psichiatrica per la ragazza

  • le patologie psichiatriche sono invalidanti, qualsiasi abuso anche se consenziente, deve essere perseguito severamente dalle autorità competenti .

    Avatar PIERA 4 Aprile 2019 17:11 Rispondi
  • Cara Piera se consenziente non è abusi!!!

    Avatar Lucia 6 Aprile 2019 22:25 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu