Stuppola: origine e significato del colorito termine napoletano

Napoletanità
Articolo di , 11 Gen 2021

 

La lingua napoletana è ricca di termini coloriti, particolari e buffi. Proprio per la sua pomposità e peculiarità è stata riconosciuta dall’UNESCO come vera e propria lingua, superando l’ideologia che si trattasse di un semplice dialetto come tanti altri. Per questo motivo è facile trovare al suo interno un’enorme varietà di espressioni, frasi, detti, modi di dire e vocaboli per qualsiasi situazione.

 

Per rivolgersi a qualcuno in maniera scherzosa ad esempio la lingua partenopea offre davvero innumerevoli opportunità, fatte di una caterva di lemmi del tutto unici e particolareggiati. E ognuno di questi è incredibilmente diverso dall’altro. Molti derivano da esperienze campane, altri da influenze del passato, altri ancora dall’italiano tinteggiato di azzurro.

Stuppola

Stuppola è un termine che fa parte del vocabolario napoletano. La voce lessicale declinata al maschile significa ufficialmente groviglio. Sta ad indicare quindi anche uno stoppino fatto di tessuto, composto di stoffa, dunque non un fermo di grande livello, qualità ed utilità. Rappresenta perciò genericamente un tappo, una chiusura. È dunque un ingombro.

 

Nel napoletano si è soliti definire come stuppolo anche le feci per lo stesso motivo. Stuppola, ma anche stuppolo, seppur meno frequente, è utilizzato in maniera scherzosa e amichevole la maggior parte delle volte. Di norma se ne fa uso per prendere in giro bonariamente qualcuno col quale c’è un legame affettivo. Il fine è ovviamente quello di dargli dell’intralcio, dell’ingombro, dell’ostruzione bella e buona.
Capita, però, anche che venga usata, con lo stesso significato, volto però ad ottenere un effetto offensivo e denigratorio verso qualcuno che va poco a genio all’utilizzatore.

 

 

4 risposte a “Stuppola: origine e significato del colorito termine napoletano”

  1. philnavy ha detto:

    E’ un termine decisamente offensivo, un vero e proprio insulto. Ma, come tutti i titoli ingiuriosi, può essere usato anche in forma amichevole o scherzosa.

  2. Franco Falco ha detto:

    Articolo molto interessante e ben scritto. Complimenti

  3. Antonio ha detto:

    Nu figlio ‘e stuppolo cioè di un ragazzo perspicace e sveglio

  4. Crescenzo della peruta ha detto:

    Stuppolo lo si può declinare anche al femminile in stoppola ma cambia il significato in quanto trattasi di donna poco affidabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...