Strisce blu, il parcheggio è gratis se il parchimetro non ha il bancomat

Grande Napoli
Strisce blu, il parcheggio è gratis se il parchimetro non ha il bancomat
Vota questo articolo

il parcheggio nelle strisce blu è gratis e non si incorre in multe e rimozioni se il Comune non adegua i dispositivi

Dal 1° luglio 2016, i cittadini alle prese con i parcheggi sulle strisce blu, possono sentirsi legittimati a sostare gratuitamente se il parchimetro non è adeguatamente attrezzato per i pagamenti tramite Pos. Il tutto senza incorrere in alcuna sanzione per il mancato pagamento della sosta“. A sostenerlo è lo Studio Castaldi, precisando che “a partire da tale data, infatti, è scattato l’obbligo imposto dalla legge di Stabilità 2016 per i comuni di adeguare i dispositivi di controllo della durata della sosta a pagamento per consentire i pagamenti con bancomat o carte di credito”.

Ne consegue, quindi, che se il parchimetro non è munito di Pos per il pagamento della sosta con bancomat e carte di credito, il parcheggio nelle strisce blu è gratis e non si incorre in multe e rimozioni.

“Il comma 901 della legge di Stabilità 2016, con il fine di incentivare i pagamenti elettronici, prevede – ricorda lo Studio Cataldi – che dal 1° luglio 2016, le disposizioni di cui al comma 4 dell’art. 15 del d.l. n. 179/2012, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 221/2012, si applicano anche ai dispositivi di cui alla lettera f) del comma 1 dell’articolo 7 del codice della strada”, estendendo dunque ai dispositivi di controllo di durata della sosta, l’obbligo di “accettare anche pagamenti effettuati attraverso carte di debito e carte di credito“.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu