Lo Street Store per persone senza fissa dimora arriva a Napoli

Valentina Cosentino

Il comune di Napoli ha molto a cuore le condizioni di vita dei senza fissa dimora ed un passo importante in questa direzione era già stato fatto con l’approvazione della delibera dell’assessore al Welfare, Roberta Gaeta, che proponeva la creazione a Napoli di uno, o più, Street Store.

E’ stato pubblicato in questi giorni sul sito del comune di Napoli l’avviso pubblico per la sua attivazione. La sede individuata è nel Cortile del Centro di Prima Accoglienza; il CPA , noto a tutti come ex Dormitorio pubblico, sito in Via De Blasiis n.10, una struttura del Comune di Napoli che realizza attività di accoglienza,  riparo notturno, fornitura di generi di prima necessità, accompagnamento a percorsi di possibile reinserimento.

L’avviso è rivolto alle associazioni che già operano nel settore dei senza fissa dimora e mira a coinvolgere i cittadini e collettività  nella donazione di indumenti ed accessori.

Cos’è esattamente uno Street Store?

E’ un posto, un “negozio”, dove i cittadini possono donare i propri abiti smessi o oggetti che possano essere utili ai senza fissa dimora od in gravi difficoltà economiche.

Tutto quanto donato viene rigenerato a cura delle equipe degli Street Store per essere rimesso a disposizione di chi ne avesse bisogno.

L’esperienza degli Street Store è nata in Sud Africa nel 2014 ed ha subito preso piede in mezzo mondo, ma in Italia, quello di Napoli sarebbe il primo negozio del genere.

Per chi volesse saperne di più sugli Street Store: http://www.thestreetstore.org/



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu