La storia di Isabella del Balzo, regina sventurata di Napoli

Arte e Cultura
Articolo di , 14 Mar 2021

 

“Quando Isabella del Balzo nell’0tt0bre 1497 entrò in Napoli regina e, alcuni mesi dopo, nel febbraio del ’98, poté a lei ricongiungersi il marito re Federico, quelle due anime, sbattute da tante tempeste, forse trepidavano ancora alle immagini dei passati pericoli e nel vago presentimento dei nuovi, che già si disegnavano in lontananza”. Questa è la descrizione con cui il Croce documenta le vicende di Isabella del Balzo, regina sventurata di Napoli, in Storie e leggende napoletane. Basterebbe l’inestimabile testimonianza dell’autore per comprendere, seppur per grandi linee, quanto sciagurato il destino della sovrana fosse potuto essere. Nelle prossime righe, ne racconteremo la storia nei particolari.

Chi era Isabella del Balzo, regina sventurata di Napoli

Isabella del Balzo nacque a Minervino Murge, in Puglia, il 24 giugno del 1468, per morire a Ferrara il 22 maggio del 1533. La donna fu regina consorte di Federico I di Napoli e, dopo la morte del padre, terza principessa d’Altamura, duchessa d’Andria, Venosa e Castel del Monte e contessa di Bisceglie. Figlia del duca d’Andria Pirro del Balzo e di Maria Donata del Balzo Orsini, Isabella del Balzo fu fidanzata prima con Francesco; primogenito del re di Napoli Ferrante d’Aragona e, dopodiché moglie del secondogenito Federico. Gli scritti storici presentano Isabella come la regina sventurata e, la sua, è una delle leggende partenopee più singolari.

Le origini della leggenda

Il Croce fornisce uno spaccato molto dettagliato delle vicende a causa delle quali a Isabella del Balzo fu attribuito il titolo di regina sventurata. Già la morte del suo promesso sposo, Francesco d’Aragona, fu un forte campanello d’allarme per la giovane donna che, dopo poco tempo, perse anche madre e fratello. La scia di tragedie per Isabella non si placò, anzi. Suo padre fu accusato di cospirare contro il re e, per questo, recluso nelle anguste prigioni di Castelnuovo.

 

Dopo il matrimonio di Isabella con Federico, la guerra che vide coinvolta Napoli ed il resto della penisola italica imperversò furente, costringendo la donna a rifugiarsi in provincia. Quando Isabella salì al trono, il conflitto riprese dopo una breve tregua. A pochi anni dalla morte, Federico dovette scontare un esilio in Francia, mentre lei trovò l’eterno riposo a Ferrara. Ai figli, toccò lo stesso infausto destino, morendo in povertà in terra spagnola.

Il poema che racconta le vicende di Isabella del Balzo, regina sventurata di Napoli 

Isabella era una donna dal fascino incantevole, ma ciò non riservò il fato delle sue aspre beffe. Le tristi vicende della regina sventurata, Isabella del Balzo, sono raccolte ne Lo Balzino, un poemetto in otto canti scritto dal cantastorie Ruggiero di Pazienza di Nardò, a cui il Croce si ispirò per riportare la storia ai posteri. L’autore rivelò che la malasorte della donna provenisse da una sorta di maleficio ricevuto alla nascita, essendo stata l’unica sopravvissuta di tre gemelli. A pochi mesi dalla sua venuta al mondo, infatti, un fulmine distrusse il Castello dove la piccola trovava dimora. In giovane età invece, Isabella era oggetto degli scherni delle sorelle, nonostante la madre provasse non poco amore nei suoi confronti.

 

Fonte: Benedetto Croce, Storie e leggende napoletane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti consigliamo anche

Links utili

Visitare Napoli in 3 giorni

Tre giorni a Napoli consentono di visitarne i monumenti principali e di assaporare una...

Visitare Napoli in 2 giorni

In due giorni a Napoli si ha il tempo sufficiente per visitare i monumenti...

Visite guidate a Napoli

Napoli è una città ricca di storia e arte che offre tanti di siti...

Locali a Napoli

Sono tanti i locali a Napoli dove poter trascorrere le serate e divertirsi tra...

Mercatini a Napoli

Sono tanti mercatini a Napoli dove fare shopping e trovare capi a basso prezzo!...

Dove dormire a Napoli

Da qualche anno a questa parte l’offerta turistica per il pernottamento a Napoli si...

Dove mangiare a Napoli

Napoli è una città che offre una molteplicità di soluzioni diverse per mangiare, per...

Cosa fare a Napoli

Napoli è la città del mare, del Vesuvio, e della pizza, e c’è tanto...

Napoli di notte

Napoli è ricca di luoghi in cui poter trascorrere le serate dal centro storico,...

Cosa vedere a Napoli

Napoli città d’arte. La città offre una molteplicità di siti monumentali, aree verdi, scorci...