Storia dello stadio del Calcio a Napoli

Donatella Guetta

Lo stadio della città di Napoli fu consegnato al Comune il 2 dicembre 1959 e il 6 dicembre fu inaugurato con la più classica delle partite, Napoli – Juve che finì 2 a 1 per la squadra azzurra.

Lo stadio fu battezzato con il nome stadio del Sole ed aveva una capienza di 90.000 persone, solo nel 1963 fu denominato Stadio San Paolo per celebrare la tradizione secondo la quale Paolo di Tarso avrebbe raggiunto l’Italia attraccando nella zona dell’attuale Fuorigrotta.

Il riammodernamento del 1980 e la ristrutturazione per Italia ’90 in occasione del campionato d’Europa

 

È il secondo stadio in Italia per capienza effettiva dopo il Meazza di Milano, e il terzo per capienza omologata dopo lo stesso Meazza e l’Olimpico di Roma.

Il 26 novembre 2020, allo stadio viene dato il nome Stadio Diego Armando Maradona. Dedicato al più grande calciatore di tutti i tempi che per anni ha fatto impazzire i napoletani.

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu