Spiagge nascoste della costiera sorrentina: i Bagni della Regina Giovanna

Valentina Cosentino

I Bagni della Regina Giovanna sono una delle spiagge nascoste più intriganti della Penisola Sorrentina.

Ma non solo infatti alle bellezze naturali unisce il fascino di uno dei luoghi più densi di storia della costiera. Mistero e leggenda trovano spazio in questo angolo di paradiso. Il nome, infatti, si deve alla Regina Giovanna D’angiò che qui, si racconta, amasse fare il bagno. Tra il 1371 e il 1435, gli anni d’oro del suo regno, sembra venisse qui in villeggiatura accompagnata dai suoi tanti e giovanissimi amanti con i quali si intratteneva in questo specchio d’acqua.

Ma la storia di questo posto speciale è molto più antica e risale al I sec. a.C. quando sorgeva su queste rocce protese nel mare, la grande villa di Pollio Felice, uno dei nobili romani.

Ecco tutte le foto per scoprirne il fascino nascosto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Come arrivare

Raggiungere il sito è facilissimo. Da Sorrendo dirigersi verso Capo di Sorrento con i bus di linea che partono dal centro di Sorrento stessa. Da Capo di Sorrento parte un breve sentiero ben segnalato e piuttosto agevole che porta direttamente al sito.

 

 



Comments to Spiagge nascoste della costiera sorrentina: i Bagni della Regina Giovanna

  • Ci sono spiagge libere o bisogna necessariamente pagare l’accesso ai lidi?

    Angelo 8 giugno 2016 8:13 Rispondi
    • La piccola baia ha accesso gratuito.

      Valentina Cosentino Valentina Cosentino 8 giugno 2016 8:38 Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Caricando...
Menu